L’avvocato Lockhart combatte ancora

50949141692_076faac1bf_c

Arriva su TimVision la quarta stagione di The Good Fight

Dal 18 febbraio, in esclusiva su TimVision, il ritorno di una delle serie più amate dal pubblico e dalla critica: la quarta stagione di ‘The Good Fight’, il fortunato spin-off della serie televisiva ‘The Good Wife’, che ha come protagonista Christine Baranski, nei panni di Diane Lockhart, socio di uno dei più prestigiosi studi legali di Chicago. La serie sarà disponibile con un episodio a settimana ogni giovedì.

L’avvocato Lockhart combatte ancora: arriva su TimVision la quarta stagione di The Good Fight

‘The Good Fight’ segue le vicende personali e professionali degli avvocati dello studio Reddick/Boseman/Lockhart e affronta temi di attualità come l’alt-right, il movimento Me Too, le molestie online, la denuncia delle contraddizioni dell’America, le fake news e i brogli elettorali. Nel primo episodio della quarta stagione, la protagonista Diane vive in sogno una situazione che in altri tempi avrebbe ritenuto ideale: Hillary Clinton vince le elezioni Usa del 2016. In questa realtà alternativa, il paese ha perso un’opportunità sul dibattito dei diritti delle donne, non esiste il movimento Me Too e Weinstein è sulla cresta dell’onda in quanto amico e sostenitore di Clinton. La serie tocca quindi questioni come l’impunità del potere e il caso Epstein. Il tutto mentre lo studio Reddick/Boseman/Lockhart perde il proprio principale cliente ed è costretto ad associarsi a una grande multinazionale del settore, la Str Laurie, e Diane e i suoi colleghi devono fronteggiare inedite minacce alla propria indipendenza.

Nel cast della quarta stagione tornano Christine Baranski (già vincitrice di un Emmy, due Tony Awards e tre Sag) nei panni di Diane Lockhart, Cush Jumbo nel ruolo di Lucca Quinn e Delroy Lindo in quello di Adrian Boseman.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>