Le babysquillo dei Parioli fanno impazzire Netflix

parioli-baby-squillo

Nel 2018 le riprese della serie originale italiana, dal titolo “Baby”

L’annuncio è proprio di questa mattina: Netflix ha deciso di investire nella terza serie originale Made in Italy. Dopo la criminalità  del litorale romano di Suburra – La serie e l’annuncio della produzione della docuserie Juventus FC, si passa al racconto di un universo perverso e altolocato, che affonda un’altra volta le radici nell’Urbe.

La nuova serie targata Netflix, Baby, avrà come protagoniste le baby prostitute dei Parioli, che tanto fecero indignare l’opinione pubblica nell’estate del 2014.

La serie è liberamente ispirata alle vicende delle ragazze e dei loro compagni liceali, frequentatori del centro di Roma e dei Parioli, in cerca di libertà, di amori proibiti e di segreti da confessare.

Saranno 8 gli episodi attraverso i quali verranno esplorate le esperienze dei teenager italiani attraverso lo stile audace dei GRAMS, un nuovo collettivo di scrittori composto da cinque giovani autori: Antonio Le Fosse, Eleonora Trucchi, Marco Raspanti, Giacomo Mazzariol e Re Salvador.

Gli scrittori Isabella Aguilar e Giacomo Durzi si sono uniti al gruppo, contribuendo con la loro visione al racconto della vicenda.

Netflix è entusiasta di dare espressione a voci nuove e originali che con un approccio innovativo alla narrazione renderanno la serie un caso unico e senza precedenti all’interno della piattaforma.

Baby è prodotta da Fabula Pictures e le riprese inizieranno nel 2018.

Erik Barmack, Vice President International Originals a Netflix, afferma: “Siamo orgogliosi di continuare ad investire in contenuti originali in Italia e Baby è rappresentativa dei nuovi e avvincenti programmi dei produttori di talento che amiamo. Non potremmo essere più emozionati di iniziare a lavorare a questa serie”.

Nicola De Angelis, executive producer di Fabula Pictures, aggiunge: “Siamo davvero entusiasti di lavorare con Netflix per far conoscere nuove voci e storie italiane al pubblico di tutto il mondo. La grande libertà creativa che Netflix ci offre è il terreno perfetto per sperimentare nuove modalità di storytelling nella televisione del nostro paese”.




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>