Alessia Marcuzzi dà l’addio a Mediaset con lacrimuccia

alessia marcuzzi

L’annuncio della conduttrice su Instagram: lascia il Biscione dopo 25 anni

“Ciao a tutti, voglio essere io a dirvelo, prima che lo leggiate su qualche blog in maniera distorta. Dopo 25 anni in Mediaset ho deciso di prendermi un momento per me, perché non riesco più ad immaginarmi nei programmi che mi venivano proposti”.

Alessia Marcuzzi, addio a Mediaset con lacrimuccia. L’annuncio della conduttrice su Instagram: lascia il Biscione dopo 25 anni

Dpo tanti rumor l’annuncio viene direttamente da Alessia Marcuzzi, che utilizza Instagram per il suo commiato: lascerà Mediaset dopo 25 anni. “È per questo motivo non vi nascondo con grandissima sofferenza che ho deciso di comunicare all’Editore e all’Azienda di voler andar via, salutandoli con stima e affetto e ringraziandoli per aver avuto fiducia in me in tutti questi anni”, spiega la conduttrice, negli ultimi anni in prima linea a Le Iene.

Per poi ripercorrere la sua lunga storia con Cologno Monzese: “La mia carriera televisiva è iniziata proprio lì (Colpo di fulmine, Fuego, Festivalbar, Mai dire goal, Le Iene, Grande Fratello, Isola dei Famosi, Temptation Island), e quindi ringrazierò sempre tutti per la crescita professionale che mi hanno permesso di fare”, scrive (ma in realtà la sua carriera è iniziata prima, a Telemontecarlo, nei primi anni ’90, ndr). Credo però che questa pandemia, oltre a tutto il male che ha portato, abbia dato a molti di noi la possibilità di guardarci dentro, per capire davvero chi siamo e cosa vogliamo diventare“, conclude la conduttrice. E chissà dove la ritroveremo adesso.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>