Elio Germano torna in teatro con Dante Alighieri

eg

Il progetto dell’attore romano per i 700 anni dalla morte del poeta: “L’ultimo canto del Paradiso come un concerto dei Pink Floyd”

“La complessità, la dimensione infinita di Dante, la sua ansia e le sue inesauribili scoperte m’ hanno convinto a tornarci sopra la prossima stagione con uno spettacolo fondato proprio sull’ultimo canto del Paradiso“, con “la voglia di arricchire la materia come se fosse un concerto dei Pink Floyd”.

Elio Germano torna in teatro con Dante Alighieri: il progetto dell’attore romano per i 700 anni dalla morte del poeta: “L’ultimo canto del Paradiso come un concerto dei Pink Floyd”

E’ il modo in cui Elio Germano illustra, in un’intervista a la Repubblica, il suo progetto di tornare in teatro con Dante Alighieri nell’anno delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del poeta. Allo studio ci sono “aspetti visivi e sonori che non siano solo la parafrasi del testo e che accentuino i contenuti in modo appariscente, condivisibile e circolare. Partendo con energia dalla fine della Divina Commedia”, spiega l’attore romano.

Che rivela come sia nata la sua passione per il sommo poeta: “Da ‘Tanto gentile e tanto onesta pare’, da profondità che mi colpiscono, da una figura rivoluzionaria della donna, da un punto di vista mistico, dal concetto che la divinità è donna. È un principio che sta nella natura, nella terra, nella dimensione che dà vita, accoglienza e amore, un principio di tutte le religioni prima di diventare chiese”.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>