Tutti i film dal 14 al 20 agosto

image

Ecco le novitá in sala

In questa settimana di metà agosto, a cavallo con il ponte di ferragosto e con qualche residuo di stelle cadenti, sulla lunga scia della Notte di San Lorenzo, esce un film sui miti greci e un cartoon sulla saga dei vichinghi e dei draghi.

Dwayne “the rock” Johnson, l’ex wrestler e ora affermato attore di muscolosi film, tra cui Fast & Furious 6, Pain Gain e Il re scorpione, interpreta il più forte uomo della mitologia greca, Hercules. In Hercules, il Guerriero, affronta orde di nemici dopo aver affrontato e vinto le famigerate Dodici Fatiche ed essersi ritirato come mercenario tra i Traci dove allena un piccolo esercito per il re. Hercules è ora un eroe normale che vive tra gli uomini, infatti ha voltato le spalle agli dei e, come dice nel film, “vuole diventare un padre di famiglia”.

Ovviamente gli dei faranno di tutto perché i suoi piani falliscano, traditi, a dir loro, senza motivo. In questo film, ispirato al comic-book omonimo di Steve Moore, Hercules ha un’anima tormentata e tutto il film è permeato di atmosfere cupe. Probabilmente nascerà un nuovo filone mitologico, ma se lo stile è quello dei block-buster hollywoodiani, sappiamo bene quale sarà l’obiettivo principale. Il 300 di Frank Miller e Snyder è di un’altra pasta. ►

 

Il secondo è un film di animazione ed esce nel fine settimana ed è il seguito dell’acclamato e bellissimo Dragon Trainer. In Dragon Trainer 2 i draghi sono diventati alleati del villaggio, ma una nuova minaccia esterna, di un reietto che recluta uomini e bestie per uccidere i draghi, rischia di sconvolgere l’equilibrio tanto difficilmente raggiunto tra animali e uomini. Ritornano in campo Hiccup e Furia Buia per evitare una nuova battaglia e ristabilire l’ordine naturale. In questo episodio si perde un po’ di quella originalità e bellezza estetica che aveva fatto del primo capitolo un piccolo capolavoro digitale e di sentimenti. Senza l’apporto di Sanders, DeBlois cede a schemi preconcetti di narrazione e messa in scena, nonostante alcune belle idee e inquadrature suggestive. È un film più corale del primo, dove ogni drago trova esattamente il suo cavaliere in base all’aspetto fisico, La carica dei 101 docet, e dove ogni cosa va come deve andare. Sicuramente non entusiasmerà come il precedente, ma per chi ama l’avventura, storie mitiche e leggende è un ottimo film d’intrattenimento per passare un’ora e quaranta tra cieli infuocati e lande nordiche.▲

Per la recensione approfondita di Dragon Trainer, clicca qui

Ramsis Bentivoglio

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>