Ferrari 312B e gli uomini che fecero la grande impresa con Barilla

Ferrari_F1_1200x675

Il film evento al cinema il 9, 10 e 11 ottobre

Dar vita ad un sogno, mettere insieme delle persone che hanno dedicato la loro esistenza ad inseguire una passione, porsi un obbiettivo importante , il tutto per far rivivere un mito del passato che negli anni ha saputo regalare la gloria ad un marchio icona d’eccellenza nel mondo dell’automobilismo italiano e internazionale… di questo parla Ferrari 312B.

Un documentario che dal 9 all’11 di ottobre racconterà nelle sale cinematografiche italiane come la passione di un uomo, Paolo Barilla, ai più noto come vicepresidente dell’omonima azienda di famiglia, ma anche affermato pilota automobilistico nel suo passato, ha saputo ridar vita ad un’auto che nella storia della Formula 1 ha regalato un decennio di successi alla scuderia del Drake, la Ferrari 312 B.

173639065-f91f3dc2-66f6-478b-9263-b100bda868e5Era il 1970, in Formula 1 i motori Ford dominavano le corse e la Ferrari faceva fatica a tenere il ritmo.

Fu così che il genio di Mauro Forghieri, ingegnere e capo progettista della Ferrari tirò fuori dal suo cilindro magico una nuova monoposto con un rivoluzionario motore V12  contrapposto, primo motore “piatto” progettato in origine per una fabbrica aeronautica americana “per poter stare nell’ala di un aereo” e che messo invece all’interno di una monoposto, la trasformò in una delle più belle e potenti auto progettate dalla fabbrica di Maranello.

Il resto lo fecero i mitici piloti Jacky Ickx e Clay Regazzoni, vincendo nell’anno del suo debutto ben quattro gran premi e gareggiando fino all’ultimo per il titolo mondiale, aprendo poi un decennio di successi (1970-1980), con 37 vittorie nei Gran Premi, 4 titoli mondiali costruttori e 3 titoli mondiali piloti.

E dalle glorie del passato nasce l’idea di Barilla di far risorgere come un’araba fenice quell’auto che tanto riuscì a conquistare nella storia delle corse, riportandola in vita per poi iscriverla al Gran Premio Storico di Monaco e farla gareggiare una volta ancora davanti agli occhi di appassionati spettatori.

Al suo fianco non poteva non esserci il padre di quel sogno su 4 ruote, Mauro Forghieri chiamato la “Furia” per il suo carattere non sempre facile da gestire, insieme ad una squadra di meccanici di altri tempi.

La storia della rinascita di questo mito su 4 ruote è accompagnata dai racconti di famosi protagonisti della Formula 1 del passato quali, Niki Lauda, Jacky Ickx, Jackie Stewart, Gerhard Berger, Damon Hill, voci narranti principali che fanno rivivere allo spettatore quei gloriosi anni che li videro protagonisti di gesta eroiche alla guida di quei bolidi di metallo.

Questa è la storia che ci racconta il regista Andrea Marini, che con grande bravura riesce a descrivere ogni aspetto di questa magica avventura, fatta di momenti di esaltazione, di scoramento e di speranza, tutti vissuti con la ferma volontà dei protagonisti di far rivivere un nuovo momento di gloria alla mitica Ferrari 312 B.

Allora cosa dire se non buona visione per gli appassionati di cinema  e buon ascolto agli amanti dei motori!

Matteo Wingfield




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>