Goodbye Spartacus

Il leggendario attore Kirk Douglas morto a 103 anni

E’ stato uno degli ultimi mostri sacri di Hollywood. Figlio di uno straccivendolo ebreo fuggito dalla Russia, l’attore americano Kirk Douglas, morto all’età di 103 anni, è diventato una leggenda con “Sentieri di gloria” e “Spartacus”.

“Rimarrò un uomo arrabbiato per tutta la vita”, ha detto. “La rabbia è stata la forza motrice della mia vita, un’immensa rabbia contro l’ingiustizia”. Rabbia anche contro la sua infanzia. Un’infanzia miserabile à la David Copperfield, dove soffre anche l’antisemitismo e l’indifferenza di un padre alcolizzato e analfabeta, al quale una volta ha tirato un cucchiaio in faccia.

Alla fine della sua vita, il padre dell’attore Michael Douglas filosofeggiava: “Eppure a volte mi dico che è un vantaggio nascere in povertà: non si può scendere più in basso, si può solo salire”. Così è stato per lui. Che nemmeno è morto giovane sconfitto dalle legioni di Crasso come il celeberrimo schiavo che ha interpretato ma, al contrario, ha avuto un’esistenza lunga ricca di soddisfazioni.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>