“Per aiutare gli artisti prima imparate a conoscerli”

fd

Fedez parla del suo progetto a favore dei lavoratori dello spettacolo colpiti dalla pandemia

“Siamo un gruppo di lavoro e di artisti, e spero che riusciremo a comunicare qualcosa entro questa settimana”. Così Fedez, intervistato a Rtl 102.5, parla del progetto cui sta lavorando per aiutare i lavoratori dello spettacolo, in particolare difficoltà a causa della pandemia e delle conseguenti chiusure. “Il problema non è quando ne usciremo, ma oggi che siamo in emergenza – spiega – che ci sono delle maestranze, dei lavoratori, figure che hanno grandi competenze, eccellenze che rischiamo di perdere, questo è il problema. Ci sono persone che fanno questo lavoro che rischiano di non esserci più quando ne usciremo, perché queste persone stanno cambiando lavoro”.

“Per aiutare gli artisti prima imparate a conoscerli”: Fedez parla del suo progetto a favore dei lavoratori dello spettacolo colpiti dalla pandemia

“Quando Conte mi ha chiamato – aggiunge il rapper, ricordando che qualche tempo fa il premier lo contattò per sensibilizzare i giovani sull’utilizzo della mascherina – non abbiamo discusso di questo argomento, non è stata una chiamata di confronto politico. Il problema della politica, ciò che non ha mai fatto, il grande problema che ha fatto sì che non arrivassero gli aiuti, è la mappatura della categoria, ma è molto complicato perché siamo tantissimi, questa categoria è molto frammentata e divisa senza contare i lavoratori che non sono in regola”. “Il problema della mappatura della categoria esiste da anni, l’emergenza Covid – precisa – non ha fatto altro che far emergere il problema ulteriormente, e oggi bisogna tenere alto il fuoco del dibattito su questa cosa, perché il problema potrebbe porsi quando finirà tutto e le istituzioni si dimenticheranno ancora una volta di questo settore. Il ruolo sociale degli artisti penso sia tutelare queste persone e far sì che non accada questo”, prosegue, sottolinenando poi di aver “sempre creduto nella responsabilità sociale dell’artista, è una cosa che ho sempre avuto che mi ha sempre interessato, ed è giusto che ci siano le critiche e ben vengano, però io ho sempre cercato di fare il mio”.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>