Musica e dollari visti da un newyorchese d.o.c.

Fred Shehadi performing in New York

Musica e dollari visti da un newyorchese d.o.c.

Il sogno americano tra ieri e oggi

Fred Shehadi performing in New YorkBeh, questa è un’equazione in continuo cambiamento nel mondo della musica e dell’arte nel mio Paese (gli Usa). Qualcuno ha detto che “L’arte è ciò con cui puoi farla franca”.

Forse è così ma chi stiamo cercando di imbrogliare? Sembra una vignetta di Bonny e Clyde mentre scappano a bordo della loro macchina con una borsa piena di… soldi. Non sarebbe meglio una borsa piena di musica?

 

O che ne dite di parlare delle cassette delle sessioni segrete di scrittura dei Rolling Stones? Ho un amico a Los Angeles che era un “tuttofare” durante quelle sessioni – un “tuttofare” è una persona che ha la responsabilità di qualunque cosa, da mettere un microfono davanti all’amplificatore Marshall che riproduce le note di Keith (Richards) ad andare a prendere un latte triplo per Mick (Jagger) nel negozio “Designer Coffee”.

 

Alla fine della sessione, il mio amico, sarebbe uscito con una valigetta legata al polso. Ricorda un po’ il modo in cui il calvo bandito francese nel film “Ronin” cerca di farla franca, con la valigetta di metallo legata al polso… solo che quello viene ucciso poco dopo… ops! Che sfortuna!

In ogni caso, il mio amico avrebbe lasciato le sessioni degli Stones con la valigetta per poi chiuderla in una sorta di cassetta di sicurezza, in cui sono stati conservati anche degli altri nastri e dei ricordi preziosi.

Gli Stones hanno alzato di parecchio il livello, per quando concerne il fare soldi nel mondo della musica – e così sia – perché tutti noi che ci lavoriamo sappiamo benissimo che “Music for money and that ain’t funny!” (“la musica per soldi non è divertente!”).

Ma la fortuna quanto ha a che fare con il successo nel mondo della musica? Questo è un altro argomento sul quale si dovrebbe discutere.
In questo blog “Wildhorse” darà un’occhiata a tutti i tipi di teorie divertenti e ai fatti del mondo economico che stanno dietro alla musica. Voglio condividere alcune delle esperienze che ho fatto lungo il percorso… o sulla mia “strada polverosa”, se preferite.

Prendete per esempio il periodo della mia carriera in cui ho avuto il compito di co-autore e co-produttore dei temi musicali di “The Today Show” (in onda sulla rete NBC USA). Da una parte sono stato molto “fortunato” ad essere stato in studio con un compagno del college… quando è arrivata una semplice (o non così semplice) telefonata. Fece una pausa, dato che stavamo lavorando su un pezzo di musica ed ebbe un colloquio con il collega dall’altra parte del telefono. Quando finì il discorso, mi guardò e disse: “Andiamo a scrivere il prossimo tema per il Today Show!”. Io, naturalmente, lo guardai e dissi: “OK, come vuoi tu, Boss”. Così poche settimane dopo siamo stati i nuovi “tesori” alla NBC nel Rockefeller Center di New York City. Beh, lasciatemi solo dire che ero “pronto” per la fortuna, che ha portato alla grande musica in cambio di grandi somme.. e così lo ripeto “Quella è musica per soldi, tesoro, e non è divertente!”.

In questo blog vi racconterò storie di come le “offerte” della musica e della politica siano andate peggiorando. Io vi dirò come i dirigenti sono stati catturati con le braghe calate. Letteralmente! Io vi dirò come ricchi contratti musicali sono stati garantiti e come il gioco per mantenere il flusso di denaro ha lavorato al posto nostro. Quindi rimanete sintonizzati mentre Wildhorse prende carta e penna e vi rivela alcune verità molto divertenti e forse anche educative su… musica, denaro, sesso, droghe, tattiche di business e teoria… e, ovviamente, ROCK AND ROLL.

 

Sinceramente, Wildhorse
Freddy Shehadi
musica@araldodellospettacolo.it

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>