“Non sono un difensore strenuo della sala”

fp

Il cinema dopo il virus: l’opinione di Francesco Piccolo su La7

“Questa crisi del coronavirus ha soltanto accelerato qualcosa che già esisteva: già molto si vede sulle piattaforme. Il cinema è destinato ad un altro tipo di fruizione. Credo che le piattaforme in questo periodo abbiano aiutato le persone a stare in casa, abbiano fatto loro compagnia”.

Nel dibattito su come il mondo del cinema ripartirà dopo la grande emergenza sanitaria che l’ha obbligato a bloccarsi, Francesco Piccolo si iscrive al partito degli ‘innovatori’, che guardano senza eccessive preoccupazione a un incremento del ruolo dello streaming: come Pierfrancesco Favino, e a differenza di Carlo Verdone. Lo scrittore e sceneggiatore del Caimano e La prima cosa bella ha parlato a Tagadà su La7, rallegrandosi per l’annuncio che il Festival di Venezia si terrà, come annunciato dal governatore veneto Luca Zaia.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>