“ZeroZeroZero”, sulle rotte della polvere bianca

Locandina-ZeroZeroZero

Dal 14 febbraio su Sky il progetto di Stefano Sollima dal libro di Saviano

Tratta dal libro “ZeroZeroZero” di Roberto Saviano, reduce dal successo di “Gomorra”, e prodotta da Cattleya e Bartlebyfilm, la serie è un crime on the road sulle rotte globali del traffico di cocaina. Presentato in anteprima all’ultima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, “ZeroZeroZero” si prepara ad approdare sui nostri schermi dal 14 febbraio, su Sky Atlantic e Now TV dalle 21:15. La serie è creata da Stefano Sollima, Leonardo Fasoli e Mauricio Katz, e vede alla regia lo stesso Sollima, affiancato da Janus Metz, e Pablo Trapero. Ci son voluti ben tre continenti (America, Europa, Africa), cinque paesi (Italia, Messico, Marocco, Louisiana e Senegal) e sei lingue (inglese, spagnolo, italiano, francese, wolof e arabo), per creare questo capolavoro.

Una serie action drammatica che racconta il percorso della merce più distribuita al mondo, ripercorrendone tutti i passaggi, dalla vendita, all’acquisto, passando per gli scambi intermediari. Al centro della storia si trovano sistemi criminali e familiari diversi tra loro ma ugualmente violenti. Una spietata lotta al potere, nemici che sembrano amici: nessuno è al sicuro. Attraverso le storie dei suoi personaggi, da quelli appartenenti alla ‘Ndrangheta, agli uomini d’affari americani corrotti, ai cartelli messicani, “ZeroZeroZero” getta la luce sui meccanismi con cui l’economia illegale diventa parte dell’economia legale. La serie racconta cosa succede quando uno degli ingranaggi di questo immenso meccanismo si rompe proprio mentre una massiccia partita di cocaina viene spedita dal Messico verso l’Europa. A rappresentare il continente americano, troviamo la famiglia Lynwood, composta da Edward, e i suoi figli Emma e Chris. I Lynwood gestiscono una prestigiosa società di navigazione, di cui la vera fonte di ricchezza è il traffico di cocaina. In Messico c’è Manuel Contreras, il sergente dell’esercito impegnato in un’operazione tattica per reperire le informazioni necessarie ad abbattere il potente cartello della famiglia Leyra. In Italia c’è la famiglia La Piana, di cui i maggiori esponenti sono Don Minu, il capo dei capi della ‘Ndrangheta, e il nipote Stefano, affamato di potere ed innovazione.

“ZeroZeroZero”, sulle rotte della polvere bianca

“Per raccontare una storia così complessa abbiamo ritenuto fondamentale avvalerci di una narrazione iperrealistica e di adottare, in fase di sviluppo, un approccio giornalistico. […] Il nostro obiettivo: raccontare ogni svolta narrativa e ogni ambientazione dal punto di vista di un vero insider, in modo che il pubblico possa osservare quei mondi da una prospettiva unica e inedita. […] Tre mondi diversi, tre prospettive diverse- tutti coinvolti nello stesso carico di cocaina- che ci portano a comprendere più a fondo il vero significato di globalizzazione.” (Stefano Sollima, Leonardo Fasoli, Mauricio Katz) E adesso le chiacchiere stanno a “ZeroZeroZero”: è la serie più complessa e sbalorditiva che sia mai stata realizzata dal team delle produzioni originali di Sky. Il 14 febbraio mettetevi comodi e godetevi questo viaggio spazio-temporale nel mondo del narcotraffico.

 

Katia Tosto

Guarda il trailer di “ZeroZeroZero”:

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>