La solitudine delle scuole di danza: “Come sarà la fase 2?”

2

Anche questo settore soffre il lockdown. E gode di meno attenzioni rispetto ad altri

È Roberto Altamura, il direttore artistico della Milano City Ballet, che si fa portavoce dello sconforto che in questi mesi si trova a dover affrontare quella disciplina dello spettacolo, già solitamente snobbata, che è la danza. A spingere un professionista a scrivere una lettera aperta sull’attuale situazione Covid-19 vista con gli occhi dei ballerini (o comunque del mondo della danza), è lo stato confusionale e assolutamente mal gestito delle istituzioni nei confronti della disciplina.

Una situazione gestita male fin dall’inizio, con un primo decreto che addirittura non faceva cenno alle scuole di ballo, portando per due settimane le scuole a prendere decisioni per conto proprio, lasciando aperte le sale comunque aperte o facendo attività en plain air a causa di una carente informazione da parte del Coni, struttura che avrebbe dovuto tutelarle e farle sentire protette. Dal 23 febbraio, in Lombardia, le strutture sono state definitivamente chiuse, portando le scuole a reinventarsi non sempre in maniera positiva poiché le lezioni a distanza possono non essere salutari per tutti gli allievi.

La solitudine delle scuole di danza: “Come sarà la fase 2?”. Anche questo settore soffre il lockdown. E gode di meno attenzioni rispetto ad altri

Una grande frustrazione c’è stata fino ad ora, ma adesso si aggiungono anche la paura e l’incertezza su una futura ‘fase due’ che appare sempre più oscura, quando anche la danza meriterebbe delle risposte. Ecco la lettera originale scritta da Altamura, nella speranza che ancora una volta le scuole di danza non vengano messe da parte.

Giulia Pellegrini

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>