Wonder, preparate i fazzoletti

wonder

Un piccolo, gigante interprete commuove le platee di tutto il mondo

Da madre, è impossibile non commuoversi, da amica anche. Da spettatrice, più che mai.

Non c’è scampo né occhio che tenga davanti alla visione di Wonder non è possibile rimanere emotivamente indifferenti all’argomento. Ma attenzione: Stephen Chbosky non ha diretto il classico drammone familiare che vuole far piangere a tutti i costi la platea. Niente commiserazione, anzi.

E’ proprio la forza di quel piccoletto, Auggie Pullman (Jacob Tremblay) a far commuovere. Lui vuole essere considerato normale anche se ha un viso che è tutto tranne che banale.

Ha subìto 17 operazioni e si trova ad affrontare la prova più dura della sua vita: lasciare il calore di casa e la figura della mamma/insegnante per andare a scuola con altri compagni e confrontarsi con le loro reazioni alla diversità.

Un film che fa riflettere soprattutto perché parla di normalità.

I genitori di Auggie (Julia Roberts e Owen Wilson), devono fare attenzione al momento delicato che vive l’altra loro figlia, la teenager e, nella loro quotidianità, devono ricordarsi di salvaguardare la coppia che – si sa – nei momenti più caotici o si unisce o si perde.

Non scontato, ma neanche imprevedibile.

Semplicemente, un bel film, recitato a meraviglia e confezionato perfettamente, ma soprattutto un film che dovrebbero guardare tutti i bambini di oggi, dal momento che tante – forse troppe – insicurezze minano le loro identità, Auggie potrebbe essere un esempio anche per loro.

Originale anche la scelta di mostrare diversi punti di vista, riprendendo così il libro scritto da R. J. Palacio e fondendo in esso tutti i volumi successivi.

Qui di seguito, dopo il trailer, l’intervista a Julia Roberts, nella quale l’attrice racconta come sia stata impressionata e coinvolta dal libro, tanto che ha deciso di leggerlo insieme ad i suoi bambini.

Guardare per credere!




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>