Sale chiuse? E loro escono in streaming

fe

A Pasqua ‘Un figlio di nome Erasmus’ di Alberto Ferrari sugli schermi di casa vostra

Arriverà a Pasqua, sulle principali piattaforme streaming Vod, la commedia on the road ‘Un figlio di nome Erasmus’ prodotta da Eagle Pictures, bypassando il debutto in sala a causa della situazione che stiamo vivendo per sbarcare direttamente sugli schermi, sì, ma quelli casalinghi. Il film, che avebbe dovuto uscire al cinema il 19 marzo scorso, oltre ad essere la prima produzione cinematografica targata Eagle, sarà anche il primo lungometraggio italiano ad alto budget a intraprendere la strada del debutto in streaming. Anche questo un modo per contribuire alla campagna #iorestoacasa e tentare strade nuove perché lo spettacolo vada avanti.

Diretta da Alberto Ferrari, la pellicola è interpretata da Luca Bizzarri Paolo Kessisoglu Daniele Liotti, Ricky Memphis e Carol Alt cui si affianca l’attrice portoghese Filipa Pinto. La pellicola racconta la vicenda di quattro amici quarantenni  – Pietro, Enrico, Ascanio e Jacopo – che vengono chiamati a Lisbona per il funerale di Amalia, la donna che tutti e quattro hanno amato da ragazzi quando facevano l’Erasmus in Portogallo.

Sale chiuse? E loro escono in streaming

Solo che tre sapevano di essere in ‘condivisione’ mentre uno, Jacopo (Kessisoglu), pensava di essere il fidanzato ufficiale. Ognuno di loro con un proprio lavoro stabile, una posizione sociale definita, chi più chi meno. Addirittura Jacopo talmente risolto che nel suo cammino ha incontrato Dio: è un alto prelato del Vaticano. Ma Amalia ha lasciato un’inaspettata eredità: un figlio concepito con uno di loro. Chi è il padre? Aspettando i risultati del test del Dna, il quartetto decide di andare alla ricerca di questo misterioso figlio ventenne, con un rocambolesco ed emozionante viaggio attraverso il Portogallo insieme ad una ragazza che si offre di aiutarli. ‘Un figlio di nome Erasmus’ sarà disponibile a partire dal 12 aprile e per quattro settimane su Sky, Timvision, Chili, Google Play, You Tube, Rakuten, Huawei video e Infinity.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>