Una cattivissima 500 Abarth per il ritorno di Lupin

EDOARDO STOPPA

Il nuovo film in Cgi del famoso ladro nei cinema il 27 febbraio

A quarant’anni dall’immortale capolavoro “Lupin III – Il Castello Di Cagliostro”, il famoso ladro degli anime torna al cinema con un nuovo stile e una grafica accattivante in Cgi in Lupin III – The first. Per rendere omaggio all’iconica 500 gialla guidata da Lupin e dalla sua banda, il brand Abarth è stato partner ufficiale dell’evento del 18 febbraio, dove la 595, espressione di performance e stile, è stata la protagonista del Yellow Carpet all’ingresso del The Space Cinema Odeon dove ospiti e vip speciali hanno posato per foto e selfie. La collaborazione tra Abarth e Lupin III – The First proseguirà con una campagna social congiunta per accompagnare l’uscita del film in sala. “Siamo molto felici che Abarth sia partner dell’anteprima nazionale di Lupin III – The First. L’amore di Monkey Punch per la Fiat 500 gialla è a tutti nota ed è rinnovato dal regista Takashi Yamazaki anche in Lupin III – The first. Abarth 595 rappresenta la versione tecnologicamente più avanzata e grintosa, proprio come questo nuovo film con una veste grafica in full Cgi” ha commentato Frida Romano, Theatrical Marketing Director di Koch Media.

Una cattivissima 500 Abarth per il ritorno di Lupin

Dal 27 febbraio Lupin III ritorna in una colossale rapina in giro per il mondo per rubare il misterioso Diario di Bresson: l’unico oggetto che suo nonno non è stato in grado di trafugare. Il Diario racchiuderebbe oscuri segreti di grandissimo interesse anche per una malvagia organizzazione contro cui Lupin, Jigen, Goemon, Fujiko e perfino Zenigata, dovranno scontrarsi per impossessarsi delle enigmatiche memorie di Bresson. Da Parigi al Brasile, Lupin e la sua banda, insieme alla loro nuova complice Laetitia, una giovane aspirante archeologa, vivranno un’epica avventura mai vista prima.

 

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>