Tutti i film fino al 10 settembre

i nostri ragazzi ok

 Ecco le uscite della settimana

Anche la prima settimana di settembre ci offre ben dieci film, alcuni italiani, un cartone animato nostrano e uno spara-tutto hollywoodiano.

MERCENARIQuello di più notevole impatto è sicuramente I mercenari 3, fortunata saga nata dalla “muscolosa mente” di Sylvester Stallone che riunisce tutte le star dei film d’azione dagli anni ’80 a oggi, compreso egli stesso. Dopo il ferimento grave di un membro del vecchio gruppo, Stallone, Barney, mette insieme una nuova squadra per combattere un nuovo nemico arrivato direttamente dal primo episodio.

Troppo rumore per nulla, si potrebbe dire parafrasando il bardo. Questo terzo capitolo non è sicuramente all’altezza del primo e troppo diverso dagli altri due per risultare godibile. Troppe star, una sceneggiatura scadente e poca vera azione, come si richiederebbe ad un film del genere. Per veri appassionati o per nostalgici. ▼

 

Con Comportamenti molto… cattivi torna una commedia liceale americana che punta ancora sulla sessualità e sul desiderio del protagonista di conquistare la bella della scuola. Ne accadranno di tutti i colori perché questo accada.

Selena Gomez e Heather Graham sono le star di richiamo. Tratto da un romanzo.▼

 

Noah Baumbach presenta Frances Ha con l’attrice, diventata cult per i film indipendenti, Greta Gerwig. È la storia di una ragazza che fa la ballerina ma non fa parte di un corpo di ballo, vive a NY ma non ha una vera casa. È amica intima di una ragazza che si innamora e la lascia da sola. Una ragazza che vive la sua quotidianità tra gioia e dolori, tra il certo e l’incerto, sapendo abbastanza bene cosa vuole ma senza riuscire ad averlo.

Un ritratto intenso, pulito e onesto di una ragazza d’oggi con un’attrice, Greta, diventata musa del regista e di una certo tipo di cinema. Per ammiratori e curiosi. Un ottimo bianco e nero. ►

 

Lunedì 8 settembre, in poche sale, esce un documentario su Frida Giannini, direttore artistico e creativo di Gucci, prodotto in America dall’instancabile James Franco, The Director. Un ritratto lungo 18 mesi durante i quali si può sbirciare dietro le passerelle di una delle case di moda più famose al mondo, per scoprire come nasce un abito e una collezione. Interessante. ►

 

WALKING ON SUNSHINEWalking on sunshine rievoca tutte le più belle colonne sonore di musical degli anno ’80. Ambientato sulle coste italiane, col pretesto di un matrimonio, si ballano e si cantano i mitici anni ottanta. Maddie deve sposare Raf, un italiano che profuma di fiori d’arancio, ma la sorella di lei, invitata, scopre che Raf è il suo vecchio amore di cui è sempre rimasta innamorata. ►

 

Colpa delle stelle è una rivelazione, sia per la storia, sia per come è trattata. Due giovani, una ragazza malata di cancro in metastasi, l’altro con una gamba artificiale per via di un tumore osseo, si incontrano e si innamorano, senza moralismi o pietismi dati dalla loro menomazione fisica. Infatti, solo fisicamente sono diversi dagli altri, mentre intellettualmente sono vivi e colti, parlano, ridono e discutono liberamente e senza scrupoli di tutto.

Un film toccante, ma mai banale che rispetta molto il romanzo da cui è tratto e non distrae lo spettatore con fronzoli inutili, anzi velocizzando la vicenda eliminando alcuni passaggi obsoleti. Willem Dafoe impreziosisce il film con un ruolo marginale, ma geniale. Da vedere per commuoversi e ridere. ▲

 

Tra gli italiani spicca I nostri ragazzi, di Ivano De Matteo con Gassmann, Lo Cascio e la Mezzogiorno. Due fratelli, un avvocato e un pediatra, con le rispettive mogli, che non si sopportano, una volta al mese, da anni, si incontrano in un ristorante di lusso e discutono sul nulla della vita. Quando scoprono le bravate dei loro figli, inizierà un vero cambiamento dell’ordine delle cose e anche loro cambieranno. Da un romanzo di Koch, “La cena”, De Matteo trae un film crudo, sincero e spietato con una forte critica al sistema attuale e alle famiglie moderne. Ricorda Carnage di Polanski. ►

Belluscone, una storia siciliana, ripercorre, in maniera grottesca e quasi tragicomica, l’ultimo ventennio berlusconiano dal punto di vista dell’Isola, dove il Cavaliere ha avuto sempre molto riscontro elettorale. Una sottile, sottile vena comica percorre sotto pelle tutto il film di Franco Maresco. Vorrei conoscere Berlusconi è la colonna sonora del film. Si spera non sia un’ennesima rievocazione storica di Berlusconi come ce ne sono già state. ►

ARANCE E MARTELLOUn’altra commedia attuale è Arance e Martello che fa rivivere in chiave comica, ma drammatica l’estate del 2011, in pieno potere berlusconiano al tramonto. Il film si svolge in una giornata ed è una corsa contro il tempo per far emergere una realtà politica, quella ormai defunta del Pd nascosta, non solo metaforicamente, da un muro di cemento per far costruire una metropolitana. Opera prima del blogger Diego Zoro. ►

 

Terminiamo con il film d’animazione italiano che ormai spopola tra le ragazzine da diversi anni, Winx, il mistero degli abissi di Iginio Straffi. È il terzo episodio della saga delle sei fate che studiano al college di Alfea nella Dimensione Magica.

L’oceano è minato dalla stupidità dell’uomo e le Trix, nemiche delle Winx, vogliono impossessarsi del suo potere attraverso una perla magica. Ovviamente le sei fate, tra dialoghi sul make-up e sul proteggere la terra, il tutto condito da un po’ di sana sfiducia adolescenziale, sconfiggeranno le cattive e ristabiliranno l’ordine.

Film per ragazzine in pubertà che per fortuna potranno vederlo da sole senza il sostegno dei genitori che ne uscirebbero, forse, annoiati. ►

 

Ramsis D. Bentivoglio

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>