Soderbergh, dal cinema al medical drama

the knick

Festival del Film di Roma, in concorso la serie tv “The Knick” con Clive Owen

Steven Soderbergh lascia il cinema e si dà alle serie tv. E sceglie un period medical drama dal titolo “The Knick” che ha come protagonista il dottor John Thackery (Clive Owen), brillante chirurgo di fama mondiale, tuttavia cocainomane e a tratti sgradevole, per il passaggio dal grande al piccolo schermo. La serie tv è in concorso nella sezione Gala del Festival internazionale del Film di Roma e il pubblico potrà vedere tutte e dieci le puntate in anteprima in una maratona che si terrà domani sera, sabato 18 ottobre a partire dalle ore 10 nel Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica.

New York, 1900. Il dottor Thackery assume la guida del reparto di chirurgia del Knickerbocker Hospital, noto anche come “The Knick”, dopo l’improvviso suicidio del suo mentore, J.M. Christiansen (che gli ha anche insegnato ad assumere cocaina). Thackery non gradisce la scelta della figlia del principale finanziatore dell’ospedale, Cornelia Robertson, dell’ingresso nell’equipe di chirurgia di Algernon Edwards, medico di colore formatosi a Parigi e Londra. Sullo sfondo di una New York dal sapore gotico si sviluppano i dieci episodi della serie tv che in Italia andrà in onda dall’11 novembre su Sky Atlantic.

Ispirato al chirurgo William Stewart Halsted, Clive Owen interpreta un personaggio politically incorrect “complicato ma entusiasmante, geniale e tossicodipendente, arrogante, razzista e pieno di difetti” lo ha definito lo stesso attore, a Roma per presentare il medical drama.

“Quando mi ha proposto la sceneggiatura, all’inizio non sapevo se avevo voglia di impegnarmi per un progetto così lungo, ma neanche 45 minuti più tardi, dopo averla letta, ho accettato senza esitazioni – ha aggiunto Owen che incontrerà il pubblico in una masterclass domani alle ore 18 in Sala Petrassi – Una sceneggiatura così capita poche volte in carriera, non potevo rifiutare”.

Soderbergh (assente al Festival) durante la presentazione in America della serie tv, dopo l’annuncio di voler abbandonare il cinema all’età di 50 anni (con alle spalle successi come “Erin Brockovich” e “Traffic”, solo per citarne alcuni), ha detto: “I wanted The Knick to feel aggressive”. E così è. “The Knick” è un medical drama che poco ha a che fare con serie tv come “Grey’s Anatomy”, non tanto per il sangue (che qui certo scorre a fiumi), ma per il mondo losco e corrotto che fa da contorno alla vita del protagonista. Che, quasi quasi, per la sua antipatia ricorda Dr. House.

L’ultima puntata è andata in onda in America proprio oggi ed è già prevista una seconda stagione sempre diretta da Soderbergh. Clive Owen assicura: “Gli sviluppi della storia saranno letteralmente folli”.

Giornalista professionista, laureata in Dams-spettacolo con una tesi su Pina Bausch, scrivo di cinema sulle pagine del Quotidiano Il Tempo. Vedo molti film (anche troppi) e serie tv. Romana, da sempre pronta per vivere a Berlino.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>