Sette film per sette giorni!

21.2

Attesissimi Mirren, Franco e Sebastien

Anche questa settimana, l’ultima di febbraio, ci porta in dono 7 film degni di nota. E ce n’è per tutti i gusti, dai 5 ai 99 anni.

Figli mia è un film con Alba Rohrwacher e Valeria Golino. In una Sardegna rurale e bucolica tre donne, tra cui una bambina di 10 anni, esplorano il significato dell’essere donna, madre e figlia. Una storia intensa come fu il film precedente della regista, Vergine giurata. ►

Belle e Sebastien – Amici per sempre è il 3o film della fortunata serie animata che sta riscuotendo tanto successo oltralpe. Nel 1948 Sebastien vive felice con i suoi cani, ma suo padre vuole trasferirsi in Canada con la nuova moglie. Sebastien si ribella e vuole rimanere in Svizzera con il cane e i suoi cuccioli. Nel frattempo arriva un uomo temibile che reclama la proprietà di Belle. ►

Omicidio al Cairo è la storia della corruzione ante 2011 quando la primavera araba portò alla caduta di Mubarak. Un poliziotto corrotto indaga su un omicidio a cui potrebbe far capo un deputato del Parlamento. Un film pericoloso, ma realistico. ▲

La vedova Winchester è l’horror della settimana. La vedova Winchester, il produttore dei famosi fucili, è reclusa nella sua casa a San Josè, California, che sta edificando per rendere onore ai milioni di morti dei fucili da cui trae una cospicua rendita annua. Uno psichiatra indaga una sua possibile malattia mentale. Un horror classico con buone suggestioni. Con Helen Mirren. ►

The disaster artist è la storia del film “più brutto del mondo” a detta dei critici, ma anche di quello più visto in assoluto. Ricordiamo tutti la parabola tragica di Ed. Wood portata sullo schermo da Tim Burton. Qui il protagonista è Tommy Wiseau che con un aspirante regista e attore, Greg, cerca di girare un lungometraggio, The room, senza avere la benché minima idea di come farlo. James Franco, camaleontico, affronta la sfida di mettere in scena la vita di Tommy e la vince pienamente. ▲

Sconnessi è una commedia italiana. Una famiglia cerca di riunirsi in montagna attorno al pater familias dove però non c’è campo per la tecnologia. La mancanza di connessione col mondo esterno porta a galla odi, rancori e inimicizie mai sedate, ma solo nascoste. ▼

 

FILM CONSIGLIATO DELLA SETTIMANA

Il filo nascosto è il nuovo film di P. Thomas Anderson. Attraverso le vicende di un famoso sarto londinese anni ’50, ieratico e geniale, scopriamo la nuova cinematografia di Anderson che dà un nuovo impulso al cinema moderno. Le trame degli abiti raccontano i fili nascosti della società moderna. Con D. Day-Lewis. ☻

Ramsis D. Bentivoglio




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>