Pronti al ritorno dei Drive In?

di

“Garantire la salute di tutti ma anche lo svolgimento degli spettacoli”. Hanno aderito già 20 città

Un messaggio di positività, e un affascinante format del passato che ritorna. Sono già venti le città italiane che hanno sposato il progetto dei ‘Live drive in’. Ovvero un modo per non mettere a rischio la salute collettiva ripristinando lo svolgimento di spettacoli e concerti nel rispetto delle misure anticontagio da Coronavirus, – in primo luogo il cosiddetto distanziamento sociale – che hanno imposto la chiusura di cinema e teatri nonché la cancellazione della stagione estiva dei concerti. L’idea (di Utopia Srl, Zoo Srl, Italstage e 3D Unfold,  aziende leader nei rispettivi campi legati al produzione, allestimento e progettazione di eventi) è quella di scovare aree abbastanza ampie nelle quali allestire palco e maxischermi, facendo sì che il pubblico possa di nuovo godersi lo spettacolo, stavolta seduto in auto.

Il ritorno dei Drive In: hanno aderito già 20 città

“L’obiettivo – spiegano in una nota gli organizzatori – è anche e soprattutto quello di sostenere tutta la filiera di cinema, teatro e musica live, ad oggi in ginocchio con più di 300 mila lavoratori stimati in disoccupazione e perdite per decine di milioni di euro ogni settimana”. Hanno già aderito al progetto Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Napoli, Verona, Catania, Genova, Bari, Cagliari, Cosenza, Mantova, Avellino, Reggio Calabria, Lamezia Terme, Lido di Camaiore, Olbia, San Benedetto del Tronto e Palermo. Ma l’invito è rivolto anche ad altre città, perché facciano parte del progetto che è quasi completamente ad impatto zero grazie all’utilizzo di generatori ad energia rinnovabile, bagni auto-igienizzanti e materiali ecosostenibili.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>