Lo sciacallo, La scuola più bella del mondo, Clown: tutte le uscite del week end

Lo sciacallo - The Nightcrawler (2014)

Tutte le uscite in sala dal 13 al 19 novembre

Metà novembre propone altri 11 film e documentario su Alda Merini, da un allucinato Jake Gyllenhaal ad una magnifica Marion Cotillard per i fratelli Dardenne, fino a Servillo con un comparsata di un orsetto polare. Tanti motivi per andare al cinema e per tutti i gusti.

Partiamo da quello che ha strappato applausi al Festival di Toronto, Lo Sciacallo con un Gyllenhaal cupo e al limite del cinismo puro, dimagrito 10 chili per l’occasione. Lou Bloom, disoccupato di Los Angeles, coglie l’occasione di diventare reporter di incidenti stradali gravi, diventando subito una star e annegando il suo bisogno di soldi nel silenzio della coscienza, arrivando ad interferire con le indagini della polizia pur di realizzare il suo scoop. Notevole film notturno e suspence. Dan Gilroy è alla sua prima regia. ▲

Words and Pictures (2013)Con Words and Pictures si affronta il tema dell’arte e della letteratura in due classi liceali, dove l’allettante Twitter o Facebook sostituiscono di gran lunga ogni interesse per i classici da studiare. Clive Owen e Juliette Binoche, due insegnanti di letteratura e arte, cercheranno di far ricredere i loro studenti con una prova interattiva e di confronto. Anche gli insegnanti, e non solo gli studenti, impareranno molto l’uno dall’altro. Un omaggio alla cultura e al sapere. ►

Un film strano e anomalo è Frank, con uno straordinario Michael Fassbender nei panni di un musicista rock che si nasconde dietro una testa/maschera di cartapesta per sfuggire al mondo e per celare i suoi drammi e i suoi dolori. Surreale per come racconta le difficoltà dello show biz, va oltre i social network, sfida i canoni manieristi di un film di genere come può essere questo, celando dietro una maschera il dolore e l’incomunicabilità di certi sentimenti umani. Da vedere. ▲

Il mio amico Nanuk o Midnight sun, come in originale, racconta di un bambino del nord del Canada che, per salvare un orsetto diviso dalla madre, lo accompagna per i ghiacci eterni del Polo Nord tra pericoli, solo con la guida di un Inuit esperto. Un film di buoni sentimenti, sull’amicizia e il coraggio. ►

Clown (2013)Prodotto da Eli Roth, conosciuto per gli orrori di Hostel, Clown è un film horror che racconta di un padre che, per la festa di compleanno del figlio di sei anni, si traveste da clown, ma a fine giornata scopre che non può più smettere quei panni e che, anzi, gli stanno cambiando la personalità. Per rompere quell’incantesimo dovrà prendere decisioni drastiche e macabre, per evitare di diventare malvagio e omicida. Dal classico Penny Wise di IT, il clown è sempre un incubo ricorrente per l’infanzia e non solo. ►

Due giorni, una notte è l’ultimo film dei fratelli Dardenne, registi belgi, che affrontano ancora una volta il tema del lavoro e, in questo caso, del ricatto. Un’azienda, per cacciare via una dipendente (Cotillard) causa precedenti di depressione, decide di dare un bonus ai suoi colleghi solo se voteranno per la sua cacciata. Sandra, dovrà andare casa per casa per cercare di salvaguardare il suo posto di lavoro e la sua vita, sostenuta solo dal marito e dai suoi due figli. Intensa storia di degrado odierno dove il lavoro non è più un diritto. Magnifica la Cotillard. ▲

Ecco i film italiani della settimana.

La scuola più bella del mondo (2014)La scuola più bella del mondo costruisce sopra un equivoco la vicenda surreale di una scuola in Val d’Orcia con quella di Acerra. Nord e sud sono ancora apparentemente lontani e i pregiudizi sono sempre a portata di mano, in chiave comica e grottesca. Luca Miniero, regista di Benvenuti al Sud e al Nord, cerca di riproporre un tema a lui caro, la distinzione Settentrione Meridione, senza però incidere veramente nel buonismo italiano che fa delle differenze e delle discriminazioni un vanto per apparire migliori. Occasione mancata. De Sica e Papaleo i due protagonisti. ▼

Il referendum del 22 ottobre 1866 sancì l’unione tra Veneto e l’Italia, da poco unita. La storia di due famiglie, una produttrice di vino e l’altra nobile in decadenza, ci fa rivivere quel periodo in Il leone di vetro, tra amori, omicidi, intrighi e conflitti per la libertà. ►

La foresta di ghiaccio segue le vicende di Pietro, un tecnico elettricista che, salito in uno sperduto paesino di montagna per riparare la centrale mal funzionante, rimane invischiato in una misteriosa sparizione, durante una tempesta di neve assieme agli strani abitanti che nascondono più di un lato oscuro. Con Emir Kusturica. ►

Con Sul Vulcano si intrecciano tre storie per raccontare il rapporto tra il Vesuvio e la popolazione che vive sulle sue pendici. Si parla di Maria e della sua azienda vivaistica ai piedi di una villa vesuviana, di Matteo, artista che dipinge utilizzando la lava del vulcano e di Yole, cantante neo-melodica la cui devozione per la Madonna rasenta l’idolatria. Un documentario che cerca di analizzare il difficile e morboso e indivisibile rapporto che sussiste tra la minaccia del Vesuvio e la sua forte potenza vitale. Con Toni Servillo e altri rappresentanti del territorio vesuviano. Una storia “d’amore” tra il Mostro e i suoi abitanti. ►

Tre tocchi (2014)Tre tocchi è la storia di una squadra di calcio formata da attori o da presunti tali, ognuno con un suo dolore o un suo fallimento sulle spalle. Un film di Marco Risi che però non riesce ad andare a fondo del problema, rievocando un’esperienza di Pasolini ma senza incidere veramente nei personaggi. De Gregori fa da colonna sonora. ▼

Da lunedì 17 novembre.

Concludiamo con un documentario sulla poetessa Merini, scomparsa da qualche anno. La pazza della porta accanto è un racconto in prima persona di Alda Merini che si mette a nudo, tra pubblico e privato, parlando dei suoi amori, della sua famiglia, dei suoi figli, della sua pazzia e della poesia. Un racconto incorniciato dal suo viso e dalle sue mani. Un film documentario vero e sincero. ▲

Ramsis D. Bentivoglio

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>