La Cena Di Natale, ovvero Io che amo solo te 2 – Un anno dopo

cena natale

La Cena Di Natale, un film diretto da Marco Ponti e girato nella splendida cornice di Polignano a Mare. Da giovedì al cinema

Un film divertente sul perbenismo borghese sotto le feste. Ritornano sul grande schermo le emozioni, le risate e gli isterismi dei personaggi che ci hanno fatto sognare la scorsa stagione cinematografica. La storia è abbastanza banale ma godibile in un pomeriggio invernale. Immaginiamo che andrà bene al botteghino festivo.

Buona parte del cast è quella del primo episodio, da Riccardo Scamarcio (e siamo a tre film, contando anche “L’Uomo Perfetto”!) ad Uccio De Santis. C’era bisogno di una zia milanese (Veronica Pivetti), di una nuova amante per Damiano (Giulia Elettra Gorietti) e di un probabile fidanzato per Orlando (Dario Aita). C’è anche una variazione sul tema: nel primo episodio Valentina Gadaleta faceva la cameriera nella masseria del matrimonio ed ora è stata assunta in casa Scagliusi.

Una Vigilia magica, con la presenza silenziosa e speciale della neve che imbianca la splendida Polignano a Mare, dove tutti però sono più agitati del solito. La più sconvolta è Matilde (Antonella Attili) che riceve un anello con smeraldo da Don Mimì (Michele Placido), suo marito, “colpevole” di averla troppo trascurata negli ultimi tempi… Lei si esalta a tal punto da improvvisare un cenone per quella stessa sera nella loro grande casa, soprannominata con modestia il “Petruzzelli”, in cui ci si muove con l’ascensore e dove troneggia un albero di Natale alto quattro metri. L’obiettivo di Matilde è chiaro: sfidare davanti a tutti Ninella (Maria Pia Calzone), la consuocera, il grande amore di gioventù di suo marito.

E Ninella non si lascia intimidire, anche se ha sbagliato la tinta optando per un poco riuscito “biondo Kidman” ed è molto infastidita dalla presenza della Zia Pina (Veronica Pivetti). Quella sera, alla stessa tavola imbandita si siederanno, tra gli altri: Chiara (Laura Chiatti), incinta di otto mesi, e suo marito Damiano (Riccardo Scamarcio), che forse di donne ne ha messe incinta due! Nancy (Angela Semerano) diciassettenne ossessionata dalla verginità; Orlando (Eugenio Franceschini) avvocato gay, che sta tentando di dare un bimbo alla sua migliore amica lesbica, Daniela (Eva Riccobono) mentre viene corteggiato da Mario (Dario Aita). Tra gridolini isterici, introvabili capitoni, test di gravidanza, ansiolitici, blocchi di ascensori, scomparse di anelli, ritrovamenti, e colpi di scena, ne succederanno di tutti i colori.

Un aneddoto: “Quando abbiamo scritto la sceneggiatura abbiamo deciso che a differenza del romanzo, dove Chiara scopriva appena di essere incinta, qui la moglie di Damiano doveva essere all’ottavo mese della gravidanza. Poco dopo aver preso questa decisione mi chiama Laura Chiatti e mi dice che era incinta del suo secondo figlio e che per la data delle nostre riprese sarebbe stata… all’ottavo mese. Abbiamo disdetto il noleggio delle pance finte e abbiamo brindato. Poi c’era anche Ivana Lotito (Mariangela), incinta al quarto mese. E Eva Riccobono con il suo passeggino. E naturalmente il primo bambino di Laura, anche lui sul passeggino, spinto dal fotografatissimo Marco Bocci. Insomma, più che un set, un asilo nido”.

IL MENU DI “LA CENA DI NATALE”

dal Libro di L. Bianchini e nel film di M. Ponti

 

 

Gran Cenone di Natale

di Mimì e Matilde Scagliusi

Antipasti

OSTRICHE

CRUDO DI MARE

CAPITONE MARINATO

FRITTURINA DI PARANZA

COCKTAIL DI GAMBERETTI IN CONCHIGLIA

OLIVE ASCOLANE

POLPETTINE AL CURRY
(per la ricetta delle polpettine al curry, clicca qui)

SUPPLÌ ALLA COZZA TARANTINA

CRUDITÉ DI VERDURE

VITELLO TONNATO “PARODI”

POLPETTE MATILDE STYLE

Primi piatti

CHITARRINE AL RAGÙ DI MARE

RISOTTO CON CREMA DI ZUCCA E CANNOLICCHI “MASTERCHEF”

TORTELLINI IN BRODO

LASAGNE “PROVA DEL CUOCO”

 

Secondi piatti

CAPITONE AL FORNO CON PATATE NOVELLE

SEPPIE GRATINATE CON SESAMO E PISTACCHI

POLPETTE AI PORCINI

 

Dessert

FRUTTA ESOTICA E FRUTTA SECCA

CARTELLATE, CALZONCELLI E DORMOSE

PANDORO RIPIENO ALLA MATILDE

MONTBLANC RIVISITATO CON CACHI VANIGLIA DELLA CAMPANIA

PANETTONE DI GIAVENO (OMAGGIO DI ZIA DORA) CON GIANDUIOTTO GIUINOTT FUSO DI GUIDO CASTAGNA

Anna Maria De Luca

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

3 Comments

  1. Pingback: Polpettine al curry, da e per La cena di Natale!

  2. Pingback: Le novità al cinema dal 24 novembre

  3. Pingback: Mister Felicità




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>