Il week end post Oscar è ricchissimo!

6 marzo

Attesissimo il nuovo film di Marco Tullio Giordana

Breve resoconto losangelino. La forma dell’acqua si aggiudica 4 Oscar su 13, i più importanti. Frances McDormand si aggiudica il suo secondo Oscar in carriera, Oldman arriva finalmente al trionfo dedicando il premio alla mamma 99enne. L’Italia con Guadagnino vince, indirettamente, un Oscar grazie al vecchio inglese Ivory e Nolan, con il discusso Dunkirk, si porta a casa, in condivisione con Blade Runner 2049, i premi tecnici. Insomma, una serata di vincitori senza trionfatori.

Ma ora passiamo alla settimana che ci aspetta con 7 nuovi film.

 

Ricomincio da noi è una commedia inglese. Una moglie, tradita dal marito, si rifugia dalla sorella che la introduce al ballo e alla felicità della terza età perché non è mai troppo tardi per essere felici! ►

Nome di donna è il nuovo film di Marco Tullio Giordana. Cristiana Capotondi impersona una donna che combatte le molestie sessuali del suo datore di lavoro in Brianza. ▼

Il giustizie delle notte è la storia di vendetta di un semplice cittadino che vede violata l’intimità della sua famiglia da una banda di malviventi. Con Bruce Willis. ▼

The Lodgers è l’horror della settimana. Nel 1920 una coppia di gemelli è visitata da strane presenze nella tenuta irlandese in cui vive. Per sopravvivere hanno 3 regole da seguire, ma l’arrivo di un estraneo metterà a rischio la loro sopravvivenza. ►

Anche senza di te è una commedia italiana. Una donna viene lasciata dal futuro marito prima di sposarsi e va nel panico. L’unica consolazione è il lavoro di insegnante elementare, ma gli alunni non hanno alcuna intenzione di ascoltarla. Dovrà farsi aiutare da un bidello. ▼

Vengo anch’io è la storia di un gruppo di “perdenti” che per trovare se stessi intraprende un viaggio lottando contro i propri demoni diventando, alla fine, una grande famiglia. Di Nuzzo Di Biase. ▼

 

FILM CONSIGLIATO DELLA SETTIMANA

Benvenuti a casa mia è una nuova commedia francese. Il protagonista di Non sposate le mie figlie torna con una storia di integrazione e razzismo tutta da ridere. Un noto intellettuale di sinistra, sfidato da un esponente della destra xenofoba ad accogliere una famiglia di immigrati, “ospita” dopo aver sperato che nessuno lo prendesse sul serio, una famiglia di rom che si installa nel suo giardino con risultati pessimi. Una comicità che fa riflettere la contingenza attuale. ☻

 

Ramsis D. Bentivoglio

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!



Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>