Il ricco, il povero e il maggiordomo

poster-ricco-povero-maggiordomo

Il ritorno di Aldo, Giovanni e Giacomo

A quattro anni da La banda dei Babbi Natale, il trio comico torna sul grande schermo con una nuova commedia che parla di crisi economica e sociale, di amicizia e fratellanza. Perché nei momenti più difficili, anche un ricco, un povero e un maggiordomo possono venirsi incontro e aiutarsi reciprocamente.

Ambientato nella Milano che spazia dai moderni uffici alle eleganti ville fuori città, fino alla periferia e alle bancarelle abusive, il nuovo film di Aldo, Giovanni e Giacomo è scritto e diretto dagli stessi attori insieme a Morgan Bertacca e il cast comprende anche Massimo Popolizio, Francesca Neri, Giuliana Lojodice, Guadalupe Lancho, Rosalia Porcaro, Giovanni Esposito, Chiara Sani.

aldo-giovanni-giacomoE’ un giorno qualunque a Milano. Il ricco, Giacomo, siede comodamente sulla poltrona del suo lussuoso ufficio e progetta un cospicuo investimento in Burgundi. Il suo maggiordomo, Giovanni, lo aspetta nella altrettanto lussuosa Maserati, mentre sfoglia il libro di un autore giapponese, cultura della quale è un appassionato e intenditore. Il povero, Aldo, con la faccia tinta di nero per confondersi tra gli altri venditori ambulanti, scappa per l’ennesima volta dai poliziotti che cercano chi non ha la regolare licenza.

Durante la rocambolesca fuga, Aldo viene investito proprio da Giovanni e Giacomo che, per sfuggire anch’essi alla polizia, lo portano a casa e gli propongono una somma di denaro in cambio di qualche lavoretto. Sembrerebbe tutto perfetto, se non fosse che il Burgundi subisce un colpo di stato e Giacomo finisce sul lastrico, con casa e auto pignorate. Si ritrovano tutti nell’umile dimora di Aldo, la cui padrona di casa, mamma Calcedonia, non esita a bacchettare anche i nuovi arrivati.

In un susseguirsi di situazioni paradossali, la tragicomica vicenda incede attraverso i consueti sketch e la comicità istantanea legata a battute e freddure.

Se da un lato la sceneggiatura di Il ricco, il povero e il maggiordomo è solida, con una struttura ben delineata e personaggi caratterizzati minuziosamente, dall’altro il film – un piacevole intrattenimento, senza ombra di dubbio – risulta meno incisivo rispetto ai primi successi cinematografici del trio.

Complice una certa serietà di fondo, unita a valori contemporanei che la crisi sta facendo riscoprire, il ritorno al cinema di Aldo, Giovanni e Giacomo è forse meno divertente dei precedenti ma encomiabile perché parla non solo del disagio economico e sociale che da anni, ormai, attanaglia l’Italia, ma anche di quel che di buono questa crisi può portare alle relazioni interpersonali.

Molto convincenti le protagoniste femminili del film, ovvero Giuliana Lojodice, Guadalupe Lancho e la stessa Francesca Neri. Simpatica la squadra di calcetto allenata da Aldo e composta da piccoli extracomunitari. Qualche sequenza risulta decisamente sopra le righe ma nel complesso, quello dei tre attori e registi è un come back in grande stile e sicuramente faranno ottimi risultati al box office.

La colonna sonora, attuale e vivace, comprende, tra gli altri, un brano di Emis Killa ed uno cantato da Julio Iglesias. Tradizione comica e modernità stilistica nella nuova commedia di Aldo, Giovanni e Giacomo.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>