“Il passaggio allo streaming? Sarebbe arrivato, con o senza pandemia”

th

L’intervista di Tom Hanks a Collider, in cui l’attore si dice convinto che nonostante il cambiamento le sale sopravviveranno

Anche Tom Hanks ha parlato delle conseguenza della pandemia di coronavirus sulle modalità di uscita dei film di successo. In una intervista a Collider, Hanks dice che “un cambiamento epocale era comunque in arrivo”, a proposito del passaggio dalle versioni cinematografiche tradizionali al nuovo rilascio in streaming, che è poi diventato predominante a causa della chiusura dei cinema in questo 2020.

“Il passaggio allo streaming? Sarebbe arrivato, con o senza pandemia”. L’intervista di Tom Hanks a Collider, in cui l’attore si dice convinto che nonostante il cambiamento le sale sopravviveranno

Secondo Hanks insomma il cambiamento “stava arrivando” a prescindere dal virus, malgrado l’attore si dica convinto che i cinema sopravviveranno “assolutamente” dopo la pandemia. “In un certo senso, penso che i proprietari delle sale, una volta aperti, avranno la libertà di scegliere quali film proiettare”, ha aggiunto, promuovendo il suo nuovo film News Of The World. “I film-evento domineranno la giornate al cinema. News of the World potrebbe essere l’ultimo film per adulti su persone che dicono cose interessanti che verranno riprodotte su un grande schermo da qualche parte, perché dopo questo, per garantire che le persone si presentino di nuovo, avremo l’universo Marvel e ogni tipo di franchising”.

Hanks dichiara che “il cambiamento epocale portato dal Covid-19 è stato un lento treno che era in arrivo. Penso che ci saranno tantissimi film che verranno trasmessi solo in streaming, e penso che andrà bene vederli in quel modo perché saranno effettivamente costruiti, fatti e realizzati per l’ottima Tv widescreen che qualcuno ha in casa”. Quest’anno c’è stata una tensione notevole tra servizi di streaming, società di produzione e cinema, provocata dall’emergenza sanitaria. Wonder Woman 1984, una delle pellicole più importanti dell’anno, è uscito nelle sale e sul servizio di streaming Hbo Max lo stesso giorno (25 dicembre), mentre i produttori del remake di Dune del 2021 di Denis Villeneuve hanno minacciato un’azione legale contro la Warner Bros se il il film andrà avanti con il progetto di passare direttamente allo streaming.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>