THE HOBBIT-LA BATTAGLIA DELLE 5 ARMATE, IL RAGAZZO INVISIBILE, BIG HERO 6: un weekend stellare per il cinema

HOBBIT

Tutte le uscite in sala dal 18 al 24 dicembre

La settimana che precede Natale regala 8 nuovi film, 4 dei quali imperdibili. Il nuovo eroe della Disney, Big Hero 6, il terzo capitolo de Lo Hobbit, il nuovo Fincher con Gone Girl e il Ragazzo invisibile dell’italiano Salvatores.

il-ragazzo-invisibile-poster-673x336Partiamo il primo cinecomic italiano a firma Salvatores, Il ragazzo invisibile. Michele ha 13 anni e molti problemi legati alla sua età, sia emotivi che socio-comportamentali. La notte di Halloween, scopre di poter diventare invisibile. Dapprima, vuole vendicarsi dei torti subiti, poi scopre che i suoi genitori sono sopravvissuti allo scoppio di una centrale nucleare in Russia e sono braccati, lui compreso, da agenti russi che vogliono sfruttare i loro poteri. Michele dovrà combattere contro il passato per diventare grande. Una parabola originale italiana del passaggio dall’adolescenza all’età adulta. Buon prodotto che ha una pagina web e tre albi a fumetti per raccontare l’intera storia. Avvincente e, una volta tanto, originale idea italiana. Merito a Salvatores per l’impresa. ▲

Lo Hobbit – La battaglia dei cinque regni è il terzo e ultimo episodio della saga tolkeniana più famosa del mondo dopo Il signore degli anelli, sempre ad opera di Peter Jackson. Il film continua dalla sconfitta del drago Smaug facendo scontrare i cinque eserciti del regno della Terra di Mezzo per ottenere il tesoro che tutti reclamano, nani, elfi, uomini, orchi. Ancora una volta sarà un hobbit a salvare il mondo, Bilbo Baggins, il vero protagonista, assieme al drago, della storia. ►

GONE GIRLGone girl è il nuovo film di David Fincher, Fight Club e Seven su tutti. Amy e Nick si amano e vivono anni felici a NY, fino a quando, per la crisi economica, non si trasferiscono in Missouri, scoprendo che il loro matrimonio non è poi così felice. Nel quinto anniversario, poi, Amy scompare e tutti puntano il dito sul marito, ma sarà davvero stato lui a chiuderle la bocca, magari uccidendola? Un thriller che non perde un colpo, che indaga sul matrimonio moderno, tratto da un bel libro di Gillian Flynn. Fincher torna ai successi di una volta, spiazzando lo spettatore quando meno se lo aspetta. Un bravo e intenso Ben Affleck. ▲

Big Hero 6 è il nuovo prodotto Disney. Ambientato a San Fransokyo, a metà tra San Francisco e Tokyo, è una storia futuristica dove un ragazzo, Hiro, vuole diventare inventore, partecipando al test di ammissione dell’Istituto di Tecnologia della città. Tuttavia una tragedia lo colpisce, suo fratello Tadashi muore. Hiro è disperato, ma arriva in suo soccorso Baymax, un robot, stile omino Michelin, morbido e curativo, infatti dispensa affetto. Un’avventura di amicizia ispirata da un fumetto Marvel poco conosciuto. ▲big-hero-6-movie-poster-disney

St. Vincent è una commedia un po’ surreale e grottesca, ispirata a fatti veri del regista Melfi, che racconta del misantropo St. Vincent, un reduce della guerra in Vietnam, che diventa, suo malgrado, baby-sitter di un ragazzino, figlio della vicina di casa, con cui instaura un bel rapporto in maniera stravagante. Bill Murray è istrionico come poche altre volte e un po’ gigioneggia in questo ruolo al limite del normale. ►

Ken Loach, a 78 anni torna sulla causa socialista irlandese che lo lanciò negli anni ’50 come contestatore di un mondo ottuso e bigotto, come quello irlandese cattolico. Qui racconta, in Jimmy’s Hall, di James Gralton, oppositore del regime cattolico, attivista comunista degli anni ’30 che fu allontanato ed esiliato in USA per il suo impegno civile, ma soprattutto per aver aperto una scuola di ballo, vero centro sociale per riunire giovani e ascoltare e ballare nuova musica, quale il jazz americano. La Chiesa Cattolica lo osteggiò in tutti i modi. ►

NATALEProseguiamo con l’ennesimo film di Natale italiano. Un Natale stupefacente, racconta del piccolo Matteo a cui vengono arrestati i genitori, per sbaglio, con l’accusa di coltivare marjuana. I due affidatari del piccolo, sono gli zii Oscar e Remo, Lillo e Greg, entrambi pieni di problemi e alla ricerca di una stabilità emotiva ed esistenziale. Matteo si rivelerà importante per risolvere anche i loro dilemmi, proprio durante le vacanze di Natale. Con Ambra Angiolini. ▼

Terminiamo con un film francese d’animazione, Un gatto a Parigi. Dino è un gatto che ha un doppia vita. Di giorno vive con una dolce ragazzina, figlia di un commissario, di notte collabora con un ladro dal cuore d’oro. Le loro vicende si incroceranno nella notte parigina, tra avventure e sorprese per tutti. ►

Ramsis D. Bentivoglio

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>