Un grande weekend per il cinema: “Zootropolis”, “Fuocoammare”, “The Danish girl”

dal 18 febb

Superata la ricorrenza degli innamorati, riprendiamo fiato con 8 nuovi imperdibili film che ci inchioderanno alle sedie del nostro cinema preferito. The Danish Girl, Il caso Spotlight, 50 sbavature di nero, Deadpool, Fuocoammare e Zootropolis

Il caso Spotlight narra la vicende di un gruppo di giornalisti del Boston Global che, tra il 2001 e il 2002, indagarono su abusi sessuali su minori di alcuni sacerdoti coperti dall’omertà del vescovo e dalle alte figure ecclesiastiche. Il gruppo Spotlight di giornalisti ha aperto una breccia nel marcio del perbenismo americano diffondendosi, in breve tempo, anche al Vaticano con quanto ne è conseguito. Recitato e diretto magistralmente. Potrebbe essere da Oscar. ▲

The Danish girl è la storia vera di un pittore danese degli anni ’30 che ebbe due vite, prima da marito nella capitale danese, quindi da donna a Parigi. Dopo un gioco erotico con la moglie Einar inizia a sentirsi più donna che uomo e aiutato da una moglie quanto mai comprensiva e compassionevole, decide di fuggire dal suo paese dove rischia l’internamento in un manicomio per schizofrenia e va a Parigi dove tenta il primo cambio di sesso della storia, pericoloso e mai tentato prima. Tom Hooper affronta il tema scabroso con dolcezza e delicatezza, nascondendo i corpi e mostrando i volti e gli occhi dei protagonisti. Un’opera che non sconvolge e fa di tutto per non ferire i sentimenti di uomini o donne sensibili o bigotti.

Deadpool è un supereroe della Marvel scurrile e pazzoide che contrasta fortemente con qualsiasi altro eroe Marvel, soprattutto con gli X-Men. Wade Wilson si sottopone allo stesso progetto di cura di Logan/Wolverine, ma rimane ustionato e tendenzialmente pazzo. Ryan Reinolds interpreta Deadpool pazzo con un film a basso budget che però sembra aver riscosso successo sin dai primi teaser per sperimentare costume e linguaggio. Vedremo il risultato ai botteghini.

Fuocoammare è un film italiano di Gianfranco Rosi (Sacro Gra) sulle storie di migranti di Lampedusa e sui suoi abitanti, in continuo equilibrio tra terra e mare ed Europa e Africa. Rosi ha vissuto per un anno intero a Lampedusa per vivere da lampedusano questo fenomeno che da anni interessa l’isola e l’Europa intera. Unico film italiano in corsa alla berlinale programmata dal 21 febbraio.

50 sbavature di nero è la chiara parodia di uno dei film più insulsi degli ultimi anni, aggiungendo anche parodie su Magic Mike, Django e Nymphomaniac. Una parodia tra improbabili giochi erotici e gag banali. Dai produttori e registi di Ghost Movie e Scary Movie. ▼

Zootropolis accoglie animali di ogni tipo senza che ci siano contrasti. Quando una coniglietta, agente di polizia, chiamata ad indagare assieme ad una volpe un caso misterioso, scoprirà che non tutto è come sembra e che la vita per lei è difficile. Dai creatori della Disney un film che promette umorismo e intelligente rappresentazione della realtà umana.

Onda su Onda è il terzo film registico di Rocco Papaleo, qui sempre con Alessandro Gassmann, che tentano una nuova vita a Montevideo dove incontrano una donna ad accoglierli e un destino comune di rinascita.

Concludiamo con un documentario sui Marlene Kuntz, Complimenti per la festa. A vent’anni dalla nascita della band a Cuneo il gruppo si riunisce per 30 date per ripercorrere la carriera rock nel tour 994/014.

Ramsis D. Bentivoglio

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>