GOLD – LA GRANDE TRUFFA, la moderna corsa all’oro

Gold_3-min

La febbre dell’oro che ha trasformato Matthew McConaughey

I pionieri dell’oro, metafora del grande sogno americano, non hanno mai smesso di esistere, Kenny Wells fu uno di questi, la sua storia sorprendente ha ispirato il film Gold – La grande truffa di Stephen Gaghan, regista di Syriana e Premio Oscar® per la miglior sceneggiatura di Traffic. Avventura, eccessi di ogni genere, intrighi di finanza, amore, amicizia e tradimenti, sono gli elementi che conducono questa storia su una sorta di montagne russe emotive, tra entusiasmi e rovinose cadute, fino all’epilogo finale. Matthew McConaughey, produttore e protagonista del film, si trasforma per interpretare il ruolo di un sognatore americano ambizioso ma miope.

Un biopic affascinante e incredibilmente curato in ogni dettaglio per ricreare ambienti e atmosfere di fine anni ottanta, Gold ricerca gli eccessi di The Wolf of Wall Street e le emozioni del film d’avventura, ma la storia di Kenny Wells ha dei risvolti alquanto sconcertanti. Nel film McConaughey compie una trasformazione fisica completa, testa calva, denti storti e l’aggiunta di 20 chili (acquisiti attraverso una dieta a base di birra, cheeseburger e milkshake) per ridare vita all’epopea di un moderno cercatore d’oro.

Gold_2-minKenny Wells è l’erede di un’impresa familiare che produce oro e metalli preziosi in forte crisi. Sotto il suo sguardo il piccolo impero creato dal nonno e ingrandito dal padre fallisce del tutto. Kenny però non smette di sognare e continua a credere nella possibilità di fare fortuna realizzando una grande impresa. Così un giorno decide di dare fondo a quel poco che gli rimane per investire nel progetto di un geologo, Michael Acosta (Edgar Ramirez). Michael sostiene che nella parte più impervia e inesplorata della giungla indonesiana esista una delle più grandi e prolifiche miniere d’oro, ma dopo anni e svariati tentavi le sue ricerche sono sempre miseramente fallite. Kenny tuttavia decide di credere in lui e nonostante i suoi scarsi mezzi e a rischio della sua stessa vita si mette alla ricerca del giacimento con Michael.

Nel film McConaughey compie una trasformazione fisica completa: testa calva, denti storti e l’aggiunta di 20 chili (acquisiti attraverso una dieta a base di birra, cheeseburger e milkshake) per ridare vita all’epopea di un moderno cercatore d’oro. Il suo personaggio, Kenny, è un visionario ma ha il pregio di avere una grande tenacia e dimostra nella sua storia un’incrollabile forza di volontà. Il suo sogno si compone di tutte le caratteristiche dell’ideale americano: la ricerca del successo attraverso il rischio e la collaborazione di squadra. Tuttavia l’emozionante parabola della sua fortuna soffre di una miopia di fondo che arriva a contagiare persino i giganti dell’alta finanza americana. Kenny è talmente accecato dalla prospettiva di potersi arricchire investendo in un magico colpo di fortuna da non riuscire a tenere conto dei limiti oggettivi e contingenti relativi alle circostanze e all’onestà dei propri collaboratori. Con il suo travolgente ma ingenuo entusiasmo porta persino alcuni grandi uomini di finanza a credere nella realtà di un sogno senza verificarne le reali caratteristiche e questa imprudenza gli costerà cara.

Gold_1-minTuttavia per quanto sregolato e per certi versi sprovveduto il personaggio di Kenny suscita una certa simpatia. La sua è una figura molto umana e sembra incarnare la spontaneità di un bambino immaturo inebriato dai propri sogni. Lotta tenacemente per realizzare i propri desideri ma ha il grande difetto di crederci troppo e lo scontro con la realtà sarà duro. Accanto a lui c’è invece una donna, Kaylene (Bryce Dallas Howard), semplice ma sincera, che nonostante tutto riesce a stare al suo fianco fino alla fine, lo sostiene nei suoi sogni anche e soprattutto nel momento più duro e il suo schietto e puro pragmatismo costituisce la vera ancora di salvezza per il suo compagno.

Vania Amitrano

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!



Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>