Festa del Cinema di Roma: tutto pronto per l’edizione 2016!

festa del cinema di roma

Festa del Cinema di Roma: quali saranno i film e gli ospiti che animeranno le giornate all’insegna del cinema?

Festa del Cinema di RomaDal 13 al 23 ottobre torna l’evento cinematografico internazionale di Roma: 44 film provenienti da 26 differenti paesi, 24 anteprime mondiali, 10 omaggi, 14 incontri e 5 preaperture; ma per favore non parlate di Festival. Piera De Tassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma, e Antonio Monda, direttore artistico, hanno presentato oggi all’Auditorium Parco della Musica di Roma l’undicesima edizione della Festa del Cinema, 10 giorni, che in realtà diventeranno 14, di spettacolo e approfondimento all’insegna del cinema di qualità.

Discontinuità, varietà e internazionalità, sono queste le parole chiave su cui Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, ha scelto di impostare questa undicesima edizione. “Discontinuità significa che non ci sono cerimonie di apertura e di chiusura, né madrine né premi vari – ha detto oggi Monda ai giornalisti -, perché l’identità è quella della Festa più che di un Festival. Varietà perché abbiamo scelto di proporre film diversissimi tra loro che spaziano come genere dal melodramma alla commedia, all’horror zombie, ma tutti selezionati in base alla qualità”.

Entrando nel vivo della descrizione della prossima edizione della Festa del Cinema di Roma Monda spiega con chiarezza le sue scelte contro corrente: “Non siamo un Festival perché penso che anche in una manifestazione cinematografica conti di più il quadro che la cornice. Abbiamo scelto i titoli da inserire nel programma tenendo conto della qualità e della varietà, non partendo dal red carpet. Non mi interessa se un film selezionato per la Festa è già stato proposto in altri festival del cinema. Se un film è già passato a Londra o a San Sebastian non vedo perché lo spettatore di Roma dovrebbe sentirsene umiliato”.

Nel ricco programma dell’undicesima Festa del Cinema di Roma però non mancheranno ospiti illustri nazionali e internazionali che percorreranno il red carpet dell’Auditorium. Per l’esattezza saranno 32 i nomi noti che, a differenza di tutti gli altri Festival, non solo saluteranno, faranno foto e firmeranno autografi dal tappeto rosso, ma si intratterranno con il pubblico in incontri tematici aperti a tutti. Primo fra tutti l’attesissimo Tom Hanks, al quale la direzione artistica conferirà il Premio alla carriera 2016. E poi Bernardo Bertolucci e Oliver Stone, tanto per citare due registi; Ralph Fiennes, Juliette Binoche e Kristine Scott Thomas, insieme in una reunion del cast artistico de Il paziente inglese; Michael Bublé, Elio e Le Storie Tese, Renzo Arbore, Jovanotti e Paolo Conte, protagonisti di Incontri che fondono insieme musica e cinema. Le vere novità del giorno però sono che Roberto Benigni sarà ospite della Festa del Cinema di Roma e anche Meryl Streep ha confermato la sua presenza per un Incontro Ravvicinato nel corso del quale parlerà della sua passione per alcune attrici italiane.

Anche se la parola Festival è bandita, alla Festa del Cinema di Roma non mancheranno certo gli eventi di preapertura, 5 per l’esattezza. Si comincia il 3 ottobre al Cinema Barberini dove Ewan McGregor e Jennifer Connelly presenteranno American pastoral, film tratto dal capolavoro di Philip Roth. Seguiranno presso la Casa del Cinema di Roma La guerra dei cafoni di Davide Barletti la sera del 9 e Un giorno a New York di Stanley Donen la sera del 10 ottobre. L’11 ottobre invece il Mazda Cinema Hall ospiterà l’anteprima di Inferno di Ron Howard, che torna a dirigere l’ultimo bestseller della serie di Dan Brown. Infine alla vigilia dell’apertura della Festa del Cinema vera e propria presso l’Auditorium Parco della Musica sarà presentato il nuovo lavoro di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, In guerra per amore.

La Festa del Cinema di Roma in collaborazione con la Fondazione del Cinema per Roma propone una tale copiosa varietà di appuntamenti che naturalmente il solo Auditorium non sarebbe potuto bastare. Gli eventi in programma coprono infatti quasi tutto il vasto territorio della capitale, dal quartiere EUR al carcere di Rebibbia fino alle Terme di Diocleziano, con un appuntamento speciale a Via Condotti il 18 ottobre e tante e svariate proiezioni in diversi cinema della capitale. E a quanti dovessero obiettare il carattere un po’ troppo dispersivo della manifestazione di quest’anno Piera de Tassis risponde: “Come mi ricordava sempre Gian Luigi Rondi (n.d.r. presidente della Fondazione del Cine per Roma fino al 2012) si tratta di un evento per tutti alla portata di tutti”.

Vania Amitrano

Vania Amitrano - Laureata in Lettere, amante dell’arte, dello spettacolo e delle scienze umane, autrice di testi di critica televisiva e cinematografica. Ha insegnato nella scuola pubblica e privata.



Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>