“Elio Germano, partecipa a Sensuability!”

as

Armanda Salvucci lancia il suo ‘mockumentary’ su sesso e disabilità

“Faccio un appello a tutti i produttori, a tutti quei produttori coraggiosi che hanno voglia di venire con noi, di salire in barca con noi e salpare davvero verso dei mari aperti, verso l’oceano e una totale libertà. Venite con noi non ve ne pentirete perché: a) siamo simpatici, b) abbiamo una sceneggiatura da paura e c)… Elio Germano ti prego, vieni, ti sto cercando ovunque, c’è un ruolo che è proprio fatto per te”.

Così Armanda Salvucci (in foto), ideatrice del progetto “Sensuability”, presentato alla Casa del Cinema di Roma e di cui è già uscito un cortometraggio per finanziare un mockumentary su sessualità e disabilità. Un tabù – dice Armanda, affetta da acondroplasia, una condizione genetica rara che impedisce alle ossa lunghe di crescere – che vorrebbe abbattere a suon di risate.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>