Come Bilbo trovò l’anello

Lo Hobbit di Peter Jackson

Come Bilbo trovò l’anello 

Sul grande schermo arriva “Lo Hobbit”

Lo Hobbit di Peter JacksonAttesissimo dai fan di J.R.R. Tolkien, dai seguaci di Peter Jackson e da quanti hanno amato la trilogia de Il Signore degli Anelli: dal 13 Dicembre arriva al cinema Lo Hobbit, primo di tre nuovi monumentali capitoli firmati Peter Jackson. Tornano Gandalf e Bilbo, Frodo e Gollum, Saruman e il Re degli Elfi; tornano la contea degli Hobbit e gli splendidi paesaggi neozelandesi.

 

 

Tornano le maestose scene di battaglia e l’accuratezza dei dettagli. Ma c’è una novità: Lo Hobbit uscirà in tutti i formati cinematografici, compreso il nuovissimo High Frame Rate 3D (HFR 3D). Non solo effetti tridimensionali con oggetti e persone o animali che sembrano sfiorare il pubblico, ma un realismo eccezionale ed una qualità dell’immagine che si avvicina molto a ciò che l’occhio umano percepisce nella realtà. Se in un primo momento questo nuovo tipo di rappresentazione così vivida risulta strano, con il passare dei minuti siamo travolti da quanto messo in scena e il risultato è davvero incredibile. Una nuova frontiera del modo di fare cinema.

Ma a parte gli strabilianti aspetti tecnici, com’è Lo Hobbit? Bello, senza dubbio, ma questo primo episodio non vanta la stessa verve della trilogia del Signore degli Anelli, decisamente più coinvolgente. Le battaglie e i momenti di tensione lasciano spesso il posto a sequenze farraginose, in cui il ritmo perde colpi.

Il film si apre con Bilbo intento a scrivere un manoscritto in cui narra la sua storia: la sua voce narrante racconta gli eventi di 60 anni prima, quando egli, ancora giovane, fu scelto da Gandalf come quattordicesimo componente di una sgangherata compagnia di nani. Chi ha letto il libro di Tolkien, ritroverà la magia, l’attenzione ai dettagli e le minuziose descrizioni di personaggi e ambienti: per i neofiti, un’avventura nel regno fantastico di maghi, stregoni, draghi sputafuoco, orchi e, naturalmente, Hobbit.

 

Daria Castelfranchi
d.castelfranchi@araldodellospettacolo.it

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>