Che c’è di nuovo al Maxxi? La prima edizione del Veff

max

Sarà una delle principali novità di ‘Cinema al Maxxi’ 2020

La prima edizione del Video Essay Film Festival (Veff) sarà una delle principali novita’ di ‘Cinema al Maxxi’ 2020 che quest’anno si svolgerà da mercoledì 12 febbraio a domenica 29 marzo. Il Veff – organizzato da Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni, Arte, Spettacolo della Sapienza Università di Roma, Fondazione Cinema per Roma e Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secolo – intende promuovere uno dei generi più frequentati on line, una nuova forma di critica e riflessione sull’audiovisivo svolta attraverso le immagini e, anzitutto, il montaggio.

Che c’è di nuovo al Maxxi? La prima edizione del Veff

Il concorso, curato da Andrea Minuz e Mario Sesti, sarà rivolto a tutti gli studenti universitari delle accademie e delle scuole di cinema nazionali e internazionali. “Si tratta di un festival radicalmente innovativo rispetto a quelli che esistono ed è significativo che, una volta tanto, nasca da istituzioni come l’università, un museo d’arte contemporanea e la Fondazione Cinema per Roma capaci, insieme, di pensare al futuro”, ha detto Mario Sesti. “Questa collaborazione è estremamente vitale per l’Università.- ha spiegato Andrea Minuz- Sia perché offre agli studenti una vetrina di grande importanza, sia perché li mette nelle condizioni di sperimentare un linguaggio nuovo, fatto apposta per ridurre le distanze tra il discorso critico-teorico che affrontano nei corsi di storia del cinema e le pratiche audiovisive”.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>