“Big Fish”, viaggio nella fantasia di Edward Bloom

BigFish

“Big Fish”: il consiglio di Valeria e Federica di Film Italia

Cari lettori,
questa settimana vi parliamo di uno dei più bei film del regista Tim Burton: Big Fish – Le storie di una vita incredibile, tratto dall’omonimo romanzo di Daniel Wallace. 

Big-Fish-fatherCome anticipato dal titolo, Edward Bloom (il protagonista interpretato da Albert Finney), è solito narrare, fra lo stupore di chi lo circonda, storie fantastiche e assurde riguardanti la sua vita. Suo figlio Will (Billy Crudup) non riesce a capire perché il padre racconti queste storie lontane dalla realtà e sente di non conoscerlo davvero, finendo per allontanarsi da lui.

Tuttavia, quando suo padre si ammala gravemente, Will ritorna nella casa natale e cerca di recuperare il suo rapporto con lui. Edward ripercorre a modo suo i passi della sua vita insieme al figlio. Il giovane Edward (stavolta interpretato da Ewan McGregor) ambizioso e desideroso di scoprire il mondo, abbandona il suo piccolo paese d’origine e intraprende uno straordinario viaggio: incontra una strega che predice la sua morte, un gigante e si imbatte in un circo dove incontra la donna della sua vita. Will inizialmente è deluso perché crede che suo padre abbia continuato a mentirgli, ma finalmente inizia a capire il significato di quelle storie, in cui si cela più verità di quanto si possa immaginare.

Un’avventura fantastica piena di vita, dove la realtà e la finzione si fondono insieme in un perfetto equilibrio. Edward ci invita a sognare, a viaggiare con la fantasia e a vivere con gli occhi di un bambino, come un pesce che riesce a sfuggire all’amo della quotidianità e del grigiore della vita per divenire un tutt’uno con il sogno.

Valeria e Federica di Film Italia

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>