“50 sfumature di orso”

Ted 2

Arriva al cinema Ted 2: l’orsetto più amato dai maggiorenni

L’attesissimo film di Seth MacFarlane arriva finalmente al cinema e, ancora una volta, promette incassi record. Divertente e dissacrante, Ted 2 regala anche un pizzico di commozione e soprattutto smorza le volgarità che avevano imperato nel primo film.

Squadra che vince non si cambia e anche nella nuova avventura di Ted il protagonista, accanto all’ apparentemente tenero orsacchiotto, è Mark Wahlberg che abbandona muscoli e azione per innamorarsi della bella Amanda Seyfried.

Con Giovanni Ribisi, Morgan Freeman, John Slattery, Jessica Barth. E tanti cammei, tra cui quelli di Jay Leno, Liam Neeson, Tom Brady e Gollum (Andy Serkis).

E’ un grande giorno per Ted: il suo sogno d’amore con Tamy-Lyn si avvera e i due, finalmente, si sposano. Ben presto gli attriti fanno capolino nella vita dei coniugi e adottare un bambino sembra l’unica speranza per risollevare le sorti della coppia. Ma l’adozione viene negata perché Ted non è una persona bensì un “bene” (una property, nella versione originale). Inizia così un lungo processo in cui la giovane avvocatessa interpretata dalla Seyfried proverà a convincere la giuria che Ted ha un’anima e una coscienza e può quindi essere ritenuto a tutti gli effetti una persona.

ted-2-seyfriedTra citazioni di Jurassic Park, inframezzi oscenamente divertenti, parodie delle fiabe, battute da sbellicarsi dalle risate e la solita combriccola di personaggi che John e Ted incontrano tra una serata e una giornata al Comic Con – in primis Flash Gordon -, il film regala momenti davvero spassosi e intrattiene dal primo all’ultimo minuto.

Più fisico del primo, più incentrato sulle gag, verbali e non, Ted 2 ha come protagonista assoluto proprio l’orso e non più il suo fedele amico interpretato da Mark Wahlberg.

L’amicizia e la lealtà sono i valori che rimangono a far da sfondo alla vicenda ma il punto forte del secondo film con protagonista l’orsetto più amato dagli aver 18, è la sceneggiatura, fatta di dialoghi brillanti, trovate esilaranti, tempi comici studiati a tavolino e una storia che coinvolge e intrattiene come solo certe commedie goliardiche made in Hollywood sanno fare.

Il messaggio più serio dei diritti civili che ogni essere vivente merita, aleggia nell’aria come un monito ma Ted e le sue battute sconce hanno la meglio su tutto. Il risultato è un film leggero, che punta sulla battuta ad effetto, sulle volgarità di turno e su un cast di tutto rispetto. Risate assicurate, meglio se in compagnia e con in grembo un maxi barattolo di pop corn.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>