La solidarietà di WGI a Sottocopertura 2

sotto-copertura-2

L’associazione in difesa di sceneggiatori e produzione dopo le accuse di Zagaria

Ha riscosso molto successo la seconda stagione della serie diretta da Guido Manfredonia sulla cattura dei Casalesi.
Se nella prima si affrontavano la cattura e l’arresto di Antonio Iovine, nella seconda il protagonista era Michele Zagaria.

Come dice la locandina stessa, si tratta di una serie basata su di una storia vera. Tanto che la prima stagione si apriva proprio con un’immagine del cartello stradale con su scritto “Benvenuti a Casal di principe”. Il cartello era quello vero, il posto e le storie anche.

E proprio questo è stato il problema alla base dell’azione giudiziaria intrapresa da Zagaria stesso nei confronti della produzione della serie ovvero della Lux Vide e della Rai.

In questo contesto, WGI – Writers Guild Italia, sindacato degli scrittori di cinema, televisione e web, a proposito dell’azione giudiziaria da parte di Michele Zagaria contro la serie tv Sottocopertura 2, accusata di non essere realistica,

dichiara totale solidarietà agli sceneggiatori dell’opera in questione (tra cui annovera propri soci) e per loro alla società di produzione Lux Vide e alla RAI, non perché chi protesta non abbia diritto di protestare, non perché gli scrittori non abbiano il dovere di documentarsi e valutare l’impatto sociale della propria opera, non perché non si debba prestare attenzione al contenuto della comunicazione promozionale di un prodotto televisivo, ma perché la perfetta corrispondenza con la realtà non può certo essere considerata un obbligo o un limite di qualsiasi espressione artistica che come tale risponde a criteri e a necessità vitali totalmente differenti.

Il nostro paese ha bisogno di essere raccontato, i nostri scrittori devono poter percorrere liberamente le strade della propria tecnica e della propria ispirazione, la nostra società deve considerare la produzione culturale un bene prezioso che va oltre gli interessi del singolo o le prese di posizione ideologiche di privati.

E tutto ciò è ancora più urgente ed importante, se teniamo in considerazione quanto accaduto nei giorni scorsi ad Ostia.

Per scrivere ci vuole coraggio.

Per scardinare certi equilibri ci vuole coraggio.

Per vincere ci vuole unione.




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>