Il cinema aspetta la fase 2

fr

Le idee dell’Anica per ripartire nelle parole del presidente Rutelli

Le sale non riapriranno così presto, ci dirà il governo quando. L’idea di fare delle arene cinematografiche in agosto, di avere la possibilità di luoghi all’aperto, distanziati, con dei protocolli, con protezione, sanificazione, gestiti dagli esercenti, potrebbe essere un modo intermedio, graduale, per non rassegnarci, mantenendo le condizioni di sicurezza”.

Il cinema aspetta la fase 2: le idee dell’Anica nelle parole del presidente Rutelli

A dirlo a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, è Francesco Rutelli, presidente dell’Anica. Si era parlato anche della possibilità di aprire dei drive-in. “Anche qualche drive-in possiamo tentarlo”. Come se li immaginerebbe? “Bisogna fare un accordo con i Comuni, identificando aree molto grandi dove ci siano tutte le condizioni di sicurezza. Si possono studiare varie ipotesi, con automobili distanziate e tutto il resto, ma sarebbe un modo per tornare gradualmente, e prudentemente, a vivere“. Potrebbero esser allestiti anche nelle piazze centrali delle città? “Per le automobili direi di no, c’è bisogno di spazio”, ha precisato Rutelli a Rai Radio1.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>