La teoria dell’evoluzione… secondo Brignano

brignano

Evolushow 2.0 in scena all’Auditorium Conciliazione

Il comico romano Enrico Brignano torna sul palco e continua ad esplorare l’evoluzione dell’umanità tra preistoria, nuove usanze giovanili, ridicoli episodi di attualità – non ultima la copertura delle statue del Campidoglio in occasione della visita di Rohani -, accenni ad animali che, tutto sommato, vivono in maniera molto più semplice ed efficace rispetto a noi – la parte sul bonobo è a dir poco esilarante – e il racconto della nascita che, parola di testimone, anche se già proposto nel precedente spettacolo, vi farà ridere a crepapelle.

Brignano ci sa fare e, dopo il successo dell’ultimo show al Sistina e nel resto d’Italia, torna a parlare di tutti gli aspetti della nostra vita tanto bella quanto folle, divertendo a più riprese con battute, monologhi, video e immagini scelti ad hoc che accompagnano il suo show, brani musicali briosi e rimandi ad eventi e atteggiamenti più e meno recenti con l’inimitabile tocco sarcastico che, tuttavia, non sconfina nella satira politica.

Questa volta l’attore – cha ha anche scritto il testo insieme a Riccardo Cassini, Mario Scaletta, Massimiliano Giovanetti, Manuela D’Angelo e Luciano Federico – ha fatto le cose in grande, aggiungendo al suo show un impianto scenografico davvero sorprendente: dietro di lui, spicca infatti un mega schermo concavo su cui fotografie e filmati scorrono accrescendo la comicità e l’intensità di certi spezzoni; insieme ad esso, un gruppo di ballerini e acrobati arricchisce lo spettacolo con tanto di capriole in aria, ruote e una maschera in lattice per impersonare i cloni di Brignano. Dalla cura per i dettagli artistici, stilistici e tecnologici, appare chiaro che anche il dietro le quinte – produzione, avvocati, marketing – ha funzionato alla grande. L’entusiasmo con cui è stato accolto lo show la sera del 27 gennaio ne è la prova.

Il comico, attore, regista e presentatore romano sarà in scena all’Auditorium Conciliazione fino al 5 Marzo e in alcune location ha già fatto il tutto esaurito prima ancora di andare in scena.

Alla prima romana, Brignano ha salutato commosso i compagni del laboratorio di Proietti, ricordando la collega Vittoria Piancastelli, scomparsa di recente, e dedicandole lo spettacolo.

Showman da record, Enrico Brignano intrattiene il suo pubblico per due ore piene divertendo a più non posso, spaziando tra i vari accenti della penisola, giocando con i neologismi e con i termini presi in prestito dall’inglese, e tirando in ballo anche ignari spettatori.

Consiglio per le donne: occhio a non esagerare con il mascara. In alcuni momenti si piange dalle risate…e i risultati sul viso potrebbero essere catastrofici!




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>