Mannelli e Rops, la strana coppia dell’arte

mannelli

In mostra alla Philobiblon Gallery fino al 20 marzo

Essere Riccardo Mannelli non è facile. Non lo è mai stato.

Trovare poi un altro artista tanto eclettico e tagliente, sembrava un’impresa impossibile. Invece  l’accoppiata Mannelli+Rops è risultata, senza dubbio, vincente.

Vedere i quadri di Mannelli, fuori misura per dimensione e sagacia, alternarsi alle incisioni dell’artista belga, fa tornare alla mente il motto anarchico di fine Ottocento e poi riapparso a distanza di quasi un secolo, più precisamente nel ’77, sui muri della facoltà di Lettere dell’Università La Sapienza di Roma: “La fantasia distruggerà il potere ed una risata vi seppellirà“.

Motto sempre, purtroppo, attualissimo.

Felicién Rops contribuì, con le sue incisioni, allo sviluppo della cultura simbolista che trova le fondamenta nell’immaginario dei sogni, degli incubi e delle visioni. Mondo surreale ma non folle, per quanto interpretato dagli esponenti della corrente, per la maggior parte delle volte, in chiave negativa e ansiogena o come ultimo baluardo per la fuga dalla realtà.

Non sorprende quindi che il turbinìo delle passioni e degli istinti soprattutto carnali, così come la blasfemìa quasi satanica, siano i pilastri fondamentali dell’opera di Rops.

Quale soggetto poteva essere più avvicinabile alla graffiante matita di Mannelli? Al pistoiese che non s’è mai piegato al puro volere e piacere dell’estetica?

Mannelli è senza dubbio un’artista che ha disegnato e disegna per comunicare, facendo della satira un’arte, del reportage una rappresentazione illustrata di denuncia, ma pur sempre con una nota onirica. Parallelamente a questa carriera, ha affrontato l’esperienza artistica, nella quale è eccelso, realizzando opere dal piglio profondamente controcorrente e autodistruttivo.

Da qui il titolo Rops+Mannelli ”Incantazioni – Anatomie dello spirito”. Non la definiremmo una semplice mostra, quanto piuttosto un’esperienza sensoriale assolutamente da provare. Condividendola o meno.

 

PHILOBIBLON GALLERY, via Antonio Bertoloni, 45 (zona Parioli), 00197 Roma – Italia

Inaugurazione venerdì 20 febbraio 2015, dalle ore 18.

Ingresso libero. Lun-Ven 10-13 e 15-18. Sabato solo su appuntamento

 




Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>