La voglia di cultura e libertà riparte da Pompei

pompei

Due giorni di numeri in crescita per il parco vesuviano, che offre anche novità sul web

C’è una naturale eccitazione innescata dalla buona affluenza di turisti nel Parco archeologico di Pompei, dice il direttore generale dei siti e musei archeologici vesuviani, Gabriel Zuchtriegel: “A Pompei vediamo dati molto incoraggianti per la ripresa del settore culturale, ma stiamo notando anche una trasformazione strutturale che potrebbe cambiare il settore per i prossimi anni”.

La voglia di cultura e libertà riparte da Pompei. Due giorni di numeri in crescita per il parco vesuviano, che offre anche novità sul web

Zuchtriegel parla dell’attenzione attirata dalle piattaforme web che illustrano i luoghi d’arte, suscitando nuovi interessi e visitatori. “Bisogna reagire in maniera propositiva a questo sviluppo dovuto alla pandemia – afferma il dg del Parco Archeologico di Pompei – e pensiamo di farlo puntando su itinerari ampliati, territorio, membership e digitale. Sia mettendo in campo iniziative proprie sia collaborando con il ministero della Cultura, che pochi giorni fa ha lanciato la piattaforma ITsArt con un canale dedicato a Pompei. Uno dei primi contenuti su ITsART racconta la Villa di Poppea a Oplontis, nel territorio dell’antica Pompei, che effettivamente oggi ha visto una buona affluenza”.

Sono stati due giorni, gli ultimi, che hanno sorriso al Parco archeologico di Pompei e ai siti periferici, vedendo tornare tra le antiche mura delle domus i turisti entusiasti di poter visitare i luoghi della storia e dell’arte vesuviana. Ieri Pompei ha incassato 2.836 presenze e oggi 2.492, per un totale di 5.328 ingressi, che hanno superato quelli dello scorso fine settimana. I numeri sono in salita e anche i siti periferici accolgono di nuovo i visitatori. Oggi sono stati 128 a Oplontis e 6 al Museo Libero D’Orsi di Castellammare di Stabia. Qui, Villa San Marco ha contato nei giorni scorsi una media di una cinquantina di ingressi, con punte di 72 visite domenica scorsa.

L'Araldo dello Spettacolo sbarca online con interviste e materiale in esclusiva su Cinema, Arte, Danza, Musica, Teatro e Libri!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>