Gli Impressionisti conquistano Roma

5621

In mostra al Museo del Vittoriano di Roma oltre 60 capolavori dal Museo d’Orsay di Parigi

La storia del Museo d’Orsay di Parigi è affascinante quanto i capolavori presenti nelle sue collezioni. Inizialmente  fu costruito come Stazione Ferroviaria per l’ Esposizione Universale del 1900, in seguito cadde in disuso negli anni ’50. Nel ‘78 fu deciso di trasformarla in un museo e all’ italiana Gae Aulenti, architetto di fama mondiale, fu affidata la ricostruzione degli interni.Oggi Il museo d’Orsay continua il suo legame con l’Italia dando in prestito numerosi quadri  per una grande mostra al Vittoriano a Roma Musée d’Orsay. Capolavori.

Capolavori-del-Musee-d’Orsay-a-Roma-al-Vittoriano L’ esposizione curata da Guy Cogeval e da Xavier Rey è  aperta dal 22 febbraio al 8 giugno e porta, attraverso una selezione di settanta opere, per la prima volta nella capitale  capolavori realizzati tra il 1848 e il 1914 dai grandi maestri francesi, Gauguin, Monet, Degas, Sisley, Pissarro, Van Gogh, Manet, Corot, Seurat e molti altri.

La mostra che nasce sotto l’alto patronato del presidente della Repubblica Italiana e che si avvale del patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività culturali e dell’Ambasciata di Francia, è articolata in cinque sezioni: la prima è incentrata sull’arte dei Salon, passando poi per la  Scuola di Barbizon, che apre la strada allo studio impressionista della natura, si inoltra  alla pittura Simbolista, il sintetismo di Gauguin, la bidimensionalità dei Nabis, fino ad arrivare alle avanguardie del XX secolo.
RMN177756DE

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>